Positivo e molto costruttivo l’Incontro su “La resilienza delle donne”

La tavola rotonda è stata organizzata giovedì 7 marzo in collaborazione dal CENTRO EIRA e dalla FIDAPA-BPW Italy sezione Messina Capo Peloro1

Garbo negli interventi, sensibilità tipicamente femminile e desiderio di costruire in positivo approfondendo le più difficili problematiche hanno fatto da sfondo alla tavola rotonda, avente come titolo“La resilienza delle donne”, che si è svolta giovedì 7 marzo alle ore 17,00 presso la sala conferenze del CENTRO EIRA di Via Geraci, 23 Is. 78 a Messina, in vista della Giornata Internazionale della Donna.2

Nel corso della stessa, avvolti da una netta sensazione di familiarità anche come significato vero di famiglia, di unione e condivisione di sentimenti, si è discusso, con l’ aiuto di esperti, delle qualità delle donne ed in particolare della “resilienza”, quella capacità che le donne posseggono di autoripararsi e resistere agli urti della vita riuscendo a riorganizzarla positivamente persino nelle situazioni più difficili.

L’Incontro organizzato in collaborazione dal CENTRO EIRA con la sua Responsabile Dott.ssa Serena Ruello e dalla FIDAPA-BPW Italy sezione Messina Capo Peloro con la Presidente Dott.ssa Maria Astone, ha visto gli interventi della Dott.ssa Elisa Ruggeri, Psicoteurapeuta, della Dott.ssa Grazia Giannetto, Assistente Sociale e della Dott.ssa Flora Rappocciolo, Mediatore Familiare.

L’interessante tematica è stata brillantemente introdotta dall’Avv. Ester Isaja che è stata anche moderatore della Tavola rotonda.3

Oltre la resilienza, diverse le tematiche affrontate e che hanno caratterizzato l’incontro come l’educazione dei figli, le famiglie con disagi, il rapporto dei genitori e dei figli con la scuola, gli ostacoli che incontrano i docenti stessi che lavorano con grandi difficoltà e con poche risorse, non solo economiche. Da sottolineare anche gli interventi e le domande ben articolate poste dal qualificato pubblico presente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *