Playoff Lega Pro: il Parma conquista la finale tra le polemiche

Gli emiliani battono il Pordenone ai calci di rigore al termine di una sfida colma di polemiche, con alcune scelte arbitrali discutibili, che hanno favorito i ducali.

gazzetta.it

gazzetta.it

Il Parma è la prima finalista dei playoff di Lega Pro. I ducali hanno battuto il Pordenone ai calci di rigore, dopo l’1-1 maturato al termine dei tempi supplementari. Una sfida in cui, però, non sono mancate le polemiche. Il direttore di gara, Luigi Pillitteri di Palermo, è sembrato avere un occhio di riguardo per gli emiliani. Molto clamore ha suscitato quanto accaduto allo scadere del secondo tempo supplementare, quando il portiere del Parma Frattali ha atterrato il centrocampista dei “ramarri” Buratto, involato verso la porta avversaria. Il rigore sembrava solare, ma l’arbitro ha sorvolato, scatenando le proteste dei nero-verdi.

Il Parma aveva sbloccato la gara al 15′ del primo tempo grazie a Scaglia; il pareggio del Pordenone è arrivato a 10′ dal termine grazie a Marchi. Ai rigori, come detto, vince il Parma. Decisivo l’errore De Agostini e la successiva realizzazione di Alessandro Lucarelli. Emiliani in finale, dove affronteranno la vincente di Alessandria-Reggiana. Al di là delle polemiche, la truppa di D’Aversa è a 90′ dal ritorno in serie B, ma onore al Pordenone, che ha dimostrato di essere una compagine solida, meritevole di avere un’opportunità in cadetteria nel prossimo futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *