#Rinascitacastelluccio: Perugina risponde all’appello

Gli abitanti di Castelluccio di Norcia hanno lanciato un appello a quelle aziende che hanno girato spot nel loro territorio  famoso per la sua “Fiorita”

1077802_642576002440043_1317561499_o

“La Fiorita”, Foto di Eleonora Stipa

Castelluccio di Norcia è uno dei tanti, troppi, luoghi devastati dal terremoto. Ma qui la gente, nonostante la paura e la continua allerta vuole restare, non vuole abbandonare la propria terra, come gli ultimi allevatori che si sono uniti lanciando un appello, non solo alle istituzioni ma anche agli imprenditori, soprattutto a quelli che hanno girato spot in quei luoghi incantevoli per pubblicizzare il proprio marchio.

Il messaggio diretto al premier Matteo Renzi in primo luogo è arrivato anche alle aziende della grande distribuzione e ad industriali che rappresentano brand di prestigio come la maison di Brunello Cucinelli che ha annunciato di voler coinvolgere più attori in un progetto di ricostruzione della Cattedrale di San Benedetto.

E intanto si hanno i primi riscontri di quell’appello cui ha risposto la Perugina che proprio in quel borgo, quando era fiorito, suggestivo e rigoglioso, ha realizzato una delle sue pubblicità. Soltanto che oggi Castelluccio di Norcia, a causa del terremoto, è stato raso al suolo e i suoi abitanti hanno perso tutto.

Per cui perché non rivolgersi alle grandi aziende che arrivano dove gli altri si fermano? Ecco perché gli ultimi abitanti del posto hanno pensato a loro. E “Perugina” è stata la prima ad accogliere l’accorato appello, anche se è ancora tutto top secret, ma sulla via della concretezza, infatti l’iniziativa è stata resa pubblica col nome di #Rinascitacastelluccio.

Così scrive l’azienda sulla propria pagina on line: «Abbiamo assistito con sgomento e dolore alla notizia del terremoto che ha colpito il cuore dell’Italia, territorio a cui siamo da sempre profondamente legati. Alcuni di questi luoghi in particolare – aggiunge Perugina Nestlè – sono stati di ispirazione per le nostre creazioni, come Castelluccio di Norcia, scelta più di un anno fa come protagonista della comunicazione Perugina Tablò, per la sua splendida “Fiorita”, simbolo della bellezza autentica dell’Umbria. Quello che è appena accaduto rende ancora più forte il nostro legame con Castelluccio di Norcia e accresce in noi la volontà di continuare a valorizzare questo territorio, fatto di colori e valori autentici. Attraverso una serie di azioni e iniziative concrete vogliamo riportare la Piana di Castelluccio di Norcia a rifiorire».

Insomma una promessa è una promessa, non solo a parole, tanto che l’azienda ha fatto già i primi passi «Abbiamo incontrato le istituzioni locali e nazionali – ha dichiarato ancora la società –  e fornito la nostra massima disponibilità per individuare insieme come dare il nostro contributo concreto per fare rifiorire la terra di Castelluccio.

#Rinascitacastelluccio è il progetto che Perugina sosterrà in modo tangibile per la ripresa del tessuto economico di questo territorio. Vi terremo informati sull’evoluzione del progetto e su come possiamo, insieme, dare il nostro contributo affinché Castelluccio possa rinascere». Un primo passo, un vero patto col territorio e con i suoi abitanti che però ha bisogno di adesioni e idee per aiutarli a ricostruire e a non dover abbandonare la loro terra, martoriata e devastata dal sisma. Adesso chi si unirà a Perugina?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *