VI tribute a Micheal Jackson a Etnapolis erano in migliaia

In diretta da New York annunciata la grande sorpresa per l’edizione 2015 del JFT: in Sicilia arriverà uno dei fratelli Jackson
 


La notizia è arrivata durante lo show di sabato sera, con una telefonata in diretta dagli USA sul palco di Etnapolis, dove era in corso il 6° Jackson Friends Tribute. Dall’altro capo del telefono era Mimmo Cascio, storico amico della famiglia Jackson. E’ lui che ha annunciato per la prossima edizione del Jackson Friends Tribute del 2015 la presenza a Etnapolis di uno dei fratelli di Michael. Un’ovazione del pubblico ha accolto la notizia insieme a un forte e lungo applauso: la conferma che il carisma del Re del Pop è ancora forte e grande è l’emozione all’idea di accogliere in Sicilia uno dei suoi familiari.
In migliaia, e da tutta la Sicilia, sabato sera a Etnapolis per la sesta edizione del tributo a Michael Jackson, manifestazione organizzata in collaborazione con Rino Puleo, ballerino di Paternò e performer ufficiale del Re del Pop. Per il sesto anno consecutivo il Jackson Friends Tribute è infatti riuscito a mobilitare i fans siciliani del “Re del Pop”, intramontabile idolo per più di una generazione: i quarantenni che dagli anni Ottanta hanno seguito la parabola del suo successo artistico e ne hanno amato la musica, colonna sonora della loro gioventù. E i nuovi piccoli fan che anche oggi battono i piedi al ritmo delle sue canzoni e, imitando il grande artista, ripetono le sue celebri coreografie conosciute in rete sui video di Youtube. A cominciare da quel Moonwalk che Jackson ha confessato di aver creato ispirandosi al mimo francese Marcel Marceau.


Lo show monografico, presentato da Salvo La Rosa, ha preso il via con un’esplosione di fuochi d’artificio che hanno colorato il cielo al ritmo della musica. Con Rino Puleo, sul palco, altri nove ballerini fra cui la coreografa Sina Borrata, che ha curato la trasposizione delle performance video. Si deve all’intuizione di Michael Jackson, infatti, la nascita dei video musicali negli anni Ottanta. Sino a qual momento la musica si ascoltava solo alla radio. Con i suoi video la musica comincia a essere un’arte da “vedere”, approda alla tv e in seguito sul web tramite le piattaforme video. In scaletta, per lo show di Etnapolis, le hits di successo del Re del Pop: Bad, Thriller, Billie Jean, Smooth Criminal (solo per citarne alcune). Le scuole di danza sono giunte dalle province di Trapani, Palermo, Messina, Enna, Siracusa e Catania. Fra gli ospiti della serata anche il giovane cantante Roberto Prezzavento, 12 anni, che la scorsa primavera ha partecipato al popolare talent-show “Ti lascio una canzone”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *