Pelliccia e velluto, i must have della prossima stagione

La Collezione Autunno/Inverno 2017/2018 detta i major trends. Abbigliamento e calzature dai dettagli ricercati e insoliti saranno i diktat della prossima stagione. In passerella domina il colore

pelliccia-rosa-e-jeans-dondup

I colori cardine sono il rosa (dal cipria al fucsia); il giallo (mimosa, lime); il rosso; il blu; il verde/greenery. Quest’ultimo – simile al verde acido con tonalità di giallo –  è un richiamo alla natura, incita alla rinascita, al rinnovamento e si sposa con toni neutri (grigio), pastello (rosa, azzurro), intensi (rosso). L’ azienda statunitense Pantone, che da anni si occupa della catalogazione e della produzione del sistema di identificazione dei colori, ha definito il Greenery  “colore dell’anno 2017”.

Argento e silver, ovvero i toni metalizzati e le nuance brillanti, conquistano la stagione. Abiti in lurex per tutte le età, borse quasi spaziali, sandali specchiati, sneakers luccicanti. Un outifit deciso e scintillante da sfoggiare senza incertezze nel weekend, dal tardo pomeriggio fino alle prime luci dell’alba.

Minidress

Il velluto può essere definito il trend per eccellenza della stagione. Il tessuto che caratterizza l’intera collezione, dall’abbigliamento alle calzature. Minidress e canotte in velluto pettinato con rifiniture di pizzo nero, pantalone a palazzo e sandalo in ciniglia a tacco alto con plateau. Le nuance che vanno per la maggiore sono rosa cipria, blu elettrico, rosso fuoco o bordeaux, nero. Totally out il velluto a costine tipicamente anni ’70.

Le pellicce fluffy e rigorosamente color pastello (dal color cipria al carta da zucchero, passando per il blu acquamarina), già proposte nella scorsa collezione, si riconfermano il must have della prossima stagione. Totally out le fantasie animalier. Non solo pellicce da indossare come capospalla in chiave trend ma anche dettagli di pelliccia, riproposti in borse e calzature chic, come le Slippers di Gucci e di Steve Madden.

Steve Madden

Il capospalla in shearling (cappotto, giacca, giubbino) non può mancare nel guardaroba. La lana merinos diventa materiale ricercato, oltre che esigenza dettata dalle temperature più rigide del freddo impervio.

7oe6ts-l

Stampe di rose e peonie, ricami floreali handmade su tessuto (velo, seta, cotone, lycra), applicazioni di margherite in 3D e piume sono il leitmotiv, non solo di outfit glamour ma anche daily.

Dopo la “female revolution”, scatenata dai messaggi femministi delle T-Shirt ideate da Maria Grazia Chiuri (Direttore creativo della maison Dior), arrivano aforismi e slogan su indumenti e borse. Spazio alla libertà di espressione con le parole su stampa tessile.

Jennifer Lawrence per Dior

Ritornano gli anni ’80 nelle catwalk e le donne androgine dalla personalità dominante. Il tailleur pantalone diventa l’articolo di punta della stagione invernale. Poco importa che sia aderente, ampio, destrutturato. Amarcord le giacche con spalline imponenti, che spopolano già tra le celebrities internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *