PAOLO GRECO PORTA LA SUA MUSICA ALL’OSHOFESTIVAL DI BELLARIA

Grande appuntamento nel modernissimo Palacongressi di Bellaria con l’OshoFestival, definito “il più grande festival della meditazione del mondo Osho”, che avrà luogo nel centro turistico della riviera adriatica dal 14 al 17 aprile 2016, attirando una moltitudine di appassionati e frequentatori di questo mondo particolare.

oshofestivalOltre 60 gli eventi in programma nei 4 giorni di intensa attività. Al Festival partecipa, come fa da anni oramai, il musicista siracusano

Paolo Greco che ricrea con la sua musica “percussion live” atmosfere magiche fatte da melodie meditative che egli stesso ha creato e portato nei maggiori festival di tutto il mondo. Musicoterapeuta e artista eclettico, con una ricca carriera alle spalle anche nel campo della musica “leggera”, Paolo Greco compone ed esegue da anni musica per la meditazione, portando avanti una ricerca personale sulle percussioni, e riuscendo così a creare momenti di particolare interesse e compartecipazione nel suo pubblico.

greco

Ha unito lo studio delle percussioni a una meditazione rivolta al benessere delle sensazioni dell’anima. Le performance di “Paolo Greco π Percussion Live”, consistono in un percorso sonoro nel quale lasciarsi trasportare dal suono dei tamburi e dalle musiche da lui composte. “Le percussioni dolci sono ideali…entrano nell’animo. – dice il musicista – Nella musica che creo, affianco ai suoni tradizionali delle percussioni, il nuovo suono del Synth-Drum. Si parte dall’ascolto, dalla meditazione e dalla delicatezza per arrivare a un coinvolgimento totale nel quale la danza e la musica diventano un modello di condivisione”. Per l’occasione di Bellaria Deva Paolo, così è conosciuto nel circuito Osho, ha inciso un album dal titolo “Celebration & Meditation volume IV°”, che contiene le musiche del festival appositamente create. Emblematici i titoli dei brani contenuti nel CD: “Introspectum, Arkimedes, Reflex, Believe, Pgreco”. Musiche che costituiranno la migliore colonna sonora per questo evento unico nel suo genere e che ogni anno si ripete, raccogliendo attorno a se i tanti che, perseguendo il loro personale benessere psicofisico attraverso la pratica delle discipline orientali di meditazione, credono anche nella possibilità di un mondo migliore, più a misura d’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *