Pallanuoto Maschile, l’Italia è campione del mondo

Il Settebello azzurro travolge in finale la Spagna 10-5 e conquista per la quarta volta nella storia il titolo iridato. Il ct Campagna: ”Ragazzi esemplari”

 timthumb

La città di Gwangju (Corea del Sud), dove sono in corso i mondiali di nuoto, si tinge ancora una volta d’azzurro. Dopo i successi nei giorni scorsi di Simona Quadarella nei 1500 sl, Gregorio Paltrinieri negli 800 sl e dell’infinita Federica Pellegrini nei 200 sl, arriva il titolo iridato anche per la nazionale italiana di pallanuoto. Nella finale mondiale il Settebello travolge la Spagna 10-5 e conquista per la quarta volta nella storia il titolo di campione del mondo. Finisce esattamente come venticinque anni fa nella finale mondiale di Roma. Allora, Sandro Campagna era in acqua. Oggi, invece, è alla guida di un gruppo straordinario che è riuscito a disputare una partita perfetta senza mai soffrire.

Due ori iridati da giocatore, Sandro Campagna festeggia così il suo primo mondiale da allenatore: “La partita perfetta, in una giornata perfetta, nella finale di un Mondiale. Oggi sono venuti fuori il nostro gioco, la nostra personalità e il nostro orgoglio. I ragazzi sono stati perfetti, eccezionali. Siamo cresciuti alla distanza in questo campionato del mondo: all’inizio non stavamo benissimo. Nella sofferenza siamo venuti fuori alla grande. Il prossimo anno ci sarà ancora più tensione, un’Olimpiade è sempre differente: questo è stato un test. Voglio ringraziare anche tutto il mio staff, determinante sempre. Un ringraziamento particolare al presidente della Federazione Italiana Nuoto che sa alla perfezione come gestire i settori agonistici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *