Palio dei Normanni svelato il drappo. Al via la prima edizione del Mad fest

E’ un drappo pop al “gusto” di vino quello che Miky Degni ha realizzato per l’edizione 2019 del Palio dei Normanni di Piazza Armerina. Stamattina nella Sala delle luci del palazzo municipale è stata presentata la tela che verrà assegnata al Quartiere vincitore del Palio per la 64esima edizione

IMG-20190809-WA0008

E’ un drappo pop al “gusto” di vino quello che Miky Degni ha realizzato per l’edizione 2019 del Palio dei Normanni di Piazza Armerina. Stamattina nella Sala delle luci del palazzo municipale è stata presentata la tela che verrà assegnata al Quartiere vincitore del Palio per la 64esima edizione.
Presenti alla conferenza stampa lo stesso artista e graphic designer milanese, il sindaco, Nino Cammarata, il deputato regionale Luisa Lantieri, gli assessori comunali Ettore Messina e Flavia Vagone, il coordinatore del Palio, Dino Vullo, Pietro Rausa, giovane artista piazzese che ha realizzato il sartoriale del drappo e il direttore artistico del MadFest, Liliana Nigro. Il drappo del 2019 rappresenta un guerriero con l’immagine iconica di Maria Santissima delle Vittorie sullo scudo, ma il tutto è realizzato con la tecnica che contraddistingue oramai l’artista Degni, il wine painting. “Il mio lavoro – ha dichiarato Miky Degni – è una interpretazione pop e contemporanea di una immagine storica realizzato con il Nero D’Avola”.
Domani è previsto il primo taglio del nastro. Alle 18,30 al castello aragonese partirà il MadFest, diretto da Liliana Nigro, con l’apertura del mercato medievale, l’esibizione dei musici di Piazza Armerina, il corte siculo aragonese Città di Randazzo.
Intanto l’amministrazione comunale ha annunciato che sono già disponibili le prevendite dei biglietti per assistere alla Quintana del Saraceno, prevista il 14 agosto alle 17 allo stadio comunale “Sant’Ippolito”, evento conclusivo del Palio.
I ticket, disponibili già da oggi nei circuiti “TicketOne” e “BoxOffice, costeranno 10 euro più i diritti di prevendita e si avrà diritto ad un posto a sedere non numerato nella tribuna coperta e all’ingresso privilegiato che consentirà di evitare le lunghissime code allo stadio. Per accedere a tutta la rimanente parte dello stadio il costo del biglietto d’ingresso sarà di 2,50 euro e si potrà acquistare esclusivamente nel giorno della Quintana al botteghino del “Sant’Ippolito”, fino ad esaurimento posti.
“Il Palio dei normanni – ha dichiarato l’assessore al Turismo, Ettore Messina – è un evento destinato a tutti coloro che vogliono vedere vederlo veramente. In un momento storico in cui l’ente comunale non può permettersi tante cose per carenza di risorse – ma c’è tanta volontà di fare – stiamo chiedendo ai nostri concittadini un piccolo contributo. Chi ama il Palio e la nostra città, non darà vita a inutili polemiche”.
Il Palio, per la regia di Gisella Calì, comincerà il 12 agosto e il filo conduttore sarà la sfida tra i 4 storici quartieri di Piazza Armerina: Canali, Casalotto, Castellina e Monte. Alle 18 in piazza Semini (teatro Garibaldi) ci sarà la Consegna delle Armi. Il 13 agosto alle 19,30 in piazza Duomo la Consegna delle chiavi e il 14 agosto alle 17 gran finale con la giostra del Saraceno allo stadio comunale Sant’Ippolito.
PROGRAMMA MAD/FEST 2019 di Sabato 10 Agosto Castello Aragonese
18.30: gemellaggio con città di Randazzo rappresentato dall’associazione Sicula Ragonensia.
18.30: apertura delle taberne nel castrum medioevale, quartiere Monte Mira.
19.00: intervento del maestro Severini, la liuteria e la musica del periodo romantico, esposizioni di strumenti musicali a corde, banco della liuteria con illustrazione delle tecniche di lavorazione.
19.30: artisti di strada tra fuoco e giocoleria tra magia e realtà.
20: la chiromante ed i tarocchi a cura di Anna Gelsomino.
20: associazione “Secoli bui” musica e laude.
21: Faisal Taher, muezzin la voce araba dei Kunzertu.
21.30: “Inancanto” spettacolo su trampoli acrobati aerei con virtuosismi di danza accompagnati da costumi spettacolari e coreografie piriche.
23.15: Mario Incudine in concerto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *