Palermo, il DS Nicola Salerno: “Lotteremo fino alla fine”. Sunjic: “Pronto per giocare”

Giornata di conferenza stampa a Boccadifalco. E’ stato presentato il difensore Toni Sunjic. Con lui era presente il DS Nicola Salerno.

Sunjic

Oggi, nel quartier generale rosanero di Boccadifalco, è stato presentato il nuovo difensore centrale del Palermo Toni Sunjic, arrivato in prestito dallo Stoccarda. Insieme al nazionale bosniaco, di fronte alla stampa si è palesato anche il Direttore Sportivo Nicola Salerno. Ecco le loro parole, in special modo quelle del dirigente, che ha toccato molti temi delicati:

Sunjic: “Sto bene, sono pronto a dare il mio contributo. Domenica dovrò sostituire gli assenti Goldaniga e Gonzalez. Sono a disposizione, nel caso il mister mi chiamasse in causa. L’esordio contro il Napoli? E’ stato molto emozionante, peccato non essere riusciti a portare a casa i tre punti. Ringrazio tutti per l’accoglienza riservatami. Mi sto ambientando bene, ciò è dovuto alla presenza di molti amici che vengono dai Balcani. Rispetto al campionato tedesco, qui si guarda maggiormente alla fase difensiva. Non ho problemi fisici, chi lo ha detto ha mentito. Darò tutto per questa maglia. Non conosco ancora l’italiano, ma non è un problema. In campo si parla a gesti. Sto comunque prendendo lezioni per imparare in fretta. La classifica? Di certo non è bella, ma il gruppo è unito. Dobbiamo provare a rientrare in lotta. Come punto di riferimento ho Cristiano Ronaldo, il modo in cui si allena è un mantra per tutti gli atleti. Per quanto riguarda il mio ruolo, ammiro molto Sergio Ramos. Il mister Diego Lopez è stato un difensore, è molto importante per me, riesce a darmi tanti consigli. Non m’importa di ciò che è accaduto negli ultimi mesi tra tifoseria e società, penso solo al campo, voglio adattarmi velocemente. Il mio numero di maglia? Mi piace il 4, ma è occupato. Ecco perché ho scelto il 44. Sono un difensore che segna, spero di fare qualche gol utile alla causa“.

Salerno: “Non stiamo assolutamente programmando la retrocessione, siamo vivi e lo abbiamo dimostrato. La partita di domenica scorsa mi fa ben sperare. I ragazzi si stanno abituando al nuovo tecnico. Abbiamo dimostrato di poterci giocare la salvezza. Problemi finanziari? No, a quanto ho visto tutto è tranquillo. Il mercato? Abbiamo preferito non fare granché per il semplice fatto che dobbiamo rispettare la lunghezza della nostra rosa. Quando sono arrivato volevo fare qualche innesto, ma mi sono reso conto che va bene così. Biabiany? Io non l’ho mai chiesto all’Inter, non so se l’abbia fatto il presidente Zamparini. Sunjic? E’ forte di testa, con i piedi e sa difendere, farà molto bene, vale tanto. E’ inevitabile che il Palermo abbia perso appeal con la posizione di classifica attuale, ma venderemo la pelle per conquistare la salvezza. Il mercato delle altre? Non ci sono stati tanti movimenti. E’ vero che l’Empoli ha preso El Kaddouri, ma ha ceduto Saponara. Credo che la nostra squadra abbia qualcosa in più. Le partenze di Hiljiemark e di Quaison? Erano inevitabili. Il primo voleva andare via, il secondo era in scadenza“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *