Palermo, il 6 dicembre sarà esposta la tela più grande della Sicilia

Francesco Anastasi ha realizzato  il dipinto di 30 metri quadrati che  rappresenterà’ Palermo nel Mondo  insieme a Malta e all’Olanda

Cattura

Con il patrocinio del Comune di Palermo verrà’ inaugurata giorno  6 dicembre  presso il bellissimo Teatro Santa Cecilia a Palermo la tela  che sara’ vanto del nostro Sud. Essa, infatti, rappresenterà’ la Nostra Sicilia  a livello mondiale con grane orgoglio per noi tutti.

Francesco Anastasi e’ nato a Ballaro’ tipico  mercato storico, famoso nel mondo insieme alla Vucciria altro luogo  frequentato da Francesco da piccolo. I colori, i suoni, il vociare dei venditori ( la famosa ” banniata” palermitana), gli odori del pesce della frutta  restano per sempre nel cuore e  negli occhi di Francesco che  diventato adulto riprodurra’ con amore e passione  su tela, questi suoi indelebili ricordi di  fanciullo.

Maestro, un  commento sull’opera che  a  breve sara’ esposta al Teatro santa Cecilia?

“L’opera  che ho realizzato   e’ grande  30 mq; e’ la storia della vita della Vucciria di un tempo  che,  con il suo folklore, ha abbracciato intere generazioni. E’ per  per traslazione e’ anche la storia di oggi, di come e’ oggi il mercato anzi di come e’ ridotto il mercato della Vucciria che ha perso  quello ” smalto” di un tempo.  Grand parte del  folklore, delle sensazioni, colori, emozioni, che anni fa caratterizzavano   questo luogo e  che rendevano la Vucciria unica nel suo genere in  tutto il Mondo, sono andate perse per sempre… chissà?”

unnamed

Del pittore  Francesco Anastasi ha scritto Giorgio Grasso, emerito professore di storia dell’arte e critico,; il quale ha giustamente scritto che Francesco con la sua mega tela di 30 metri quadri, stan dando lustro dignitoso  a Palermo che  ancora di più’ sara’ additata  dal Mondo non piu’ come  citta’ della mafia ma  come citta’ della cultura.

Questa  tela che verrà’ a breve inaugurata, sara’ esposta Febbraio alla Biennale di Venezia

Il pittore  ha al suo attivo ben  25 anni di attività’ artistica  e di recente ha anche  caldeggiato un progetto  sociale contro la violenza sulle donne. Alcuni suoi dipinti contro il femminicidio, infatti, si sono “trasformati ” in abiti sfilando per diverse manifestazioni. Portavoce del progetto sociale di Francesco Anastasi, Lidia Vivoli, che e’ scampata ad un tentativo di uxoricidio da parte del  ex marito.

Sara’ presente durante l’inaugurazione di giorno  6 Dicembre la città’ di Mazara del Vallo, con la presenza della  modella Anna Maria Voltaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *