A Palazzo Biscari di Catania presentato il nuovo consolato del Kazakhstan in Sicilia

Il 15 gennaio 2020 presentazione del nuovo consolato del Kazakhstan in Sicilia che ha la sua sede istituzionale a Messina. Presente il nuovo console Alessandro Arborio e l’ambasciatore in Italia S.E. Sergey Nurtayev.  IMG_4929

Tante le presenze diplomatiche, istituzionali, imprenditoriali per l’evento culturale svolto nella salone delle Feste – in stile rococò – del Palazzo Biscari a Catania. Non mancavano  esponenti conosciuti della stampa e del sociale.

IMG_4916Accompagnato dalla consorte l’Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Repubblica del Kazakhstan nella Repubblica Italiana – S.E. Sergey Nurtayev – è stato in Sicilia il 14-15-16 Gennaio 2020 a capo di una delegazione, in visita per l’inaugurazione dell’Ufficio consolare.
L’ambasciatore nel suo discorso istituzionale ha rinsaldato la lunga amicizia che lega il nostro paese al Kazakhstan. L’ambasciatore ha parlato dei settori con cui si possono sviluppare le sinergie con la Sicilia: cultura, turismo ed agricoltura, scegliendo la città di Messina come sede del consolato per la sua posizione strategica.

WhatsApp Image 2020-01-16 at 14.06.45Il nuovo console del Kazakistan in Sicilia Alessandro Arborio ha salutato e ringraziato i sindaci presenti: quello di Messina – sede del consolato – Cateno De Luca, di Catania Salvo Pogliese per l’ospitalità catanese, di Taormina Mario Bolognari – sede di visita istituzionale – e di Paternò Nino Naso.
Il primo cittadino paternese e la città di Paternò per ricordare l’astronauta Luca Parmitano, attuale comandante della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).
La navicella spaziale che trasportava Parmitano è partita proprio dalla base aerospaziale Kazaka di Baikonur, presente il sindaco Naso nei giorni del lancio spaziale.
IMG_4926
“Il sindaco ha già invitato il console in Sicilia Arborio e l’ambasciatore del Kazakistan a venire a visitare Paternò. L’esperto culturale del Comune di Paternò il giornalista Salvo Fallica ha già invitato ai prestigiosi eventi culturali che si svolgeranno a Paternò il console del Kazakistan, che ha molto apprezzato l’invito”.

console4Alessandro Arborio Mella di Sant’Elia, nato a Roma il 2 luglio del 1980 è il nuovo console onorario di Sicilia.
La famiglia paterna ha origini piemontesi, quella materna siciliane.
Dottore in giurisprudenza (BA/MA in International Legal Affairs) e un Master in Export Management, con Lettere Patenti del Ministro degli Esteri del Kazakhstan ed Exequatur del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale della Repubblica Italiana (Inigo Lambertini) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 17 Settembre 2019 è stato nominato Console Onorario della Repubblica del Kazakhstan nella Regione Sicilia.

Con l’istituzione dell’Ufficio consolare in Sicilia, con sede a Messina, il Kazakhstan (Kazakistan) si prefigge dimplementare i contatti con gli operatori commerciali ed industriali tra gli operatori economici presenti nella Regione ed il settore economico sia pubblico che privato del Kazakhstan.
Inoltre tra i compiti quello di agevolare gli scambi e le collaborazioni tra le Università e gli Istituti di ricerca e formazione presenti in Sicilia ed i propri istituti universitari, di promuovere le offerte turistiche e culturali del Kazakhstan nella Regione e di facilitare l’aggregazione dei cittadini Kazaki residenti nella Regione.

WhatsApp Image 2020-01-16 at 14.08.15Terra scita degli arcieri a cavallonomade e cosacca, conosciuta per i recenti lanci spaziali, e ricca di incredibili “fattori favorevoli”, il Kazakhstan, che ha la sua capitale Astana – dal 23 marzo 2019 rinominata Nur-Sultan – tecnologica, sportiva (una squadra ciclistica professionistica, la Astana Pro Team, composta da atleti di varie nazionalità, tra cui diversi italiani, come il messinese Nibali) ed avveniristica nel cuore dell’Eurasia, sta provando ad essere nel vivo dei processi economici globali che guideranno i settori tecnologici, finanziari ed eco-sostenibili.

WhatsApp Image 2020-01-16 at 14.06.41

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *