Orgoglio tricolore: l’astronauta Luca Parmitano partecipa alla “Missione Beyond”

Domani venerdì 15 novembre, Luca Parmitano celebre astronauta siciliano, affronterà una nuova missione con il collega statunitense Andrew Morgan. Nel frattempo omaggia la sua Città di Catania. 

lucaparmitano

Mission Beyond, questo è il nome della nuova missione di Parmitano, il quale affronterà una nuova passeggiata spaziale. Il tutto avverrà all’esterno della Stazione Spaziale. I due astronauti dovranno sostituire un elemento del cacciatore antimateria Ams-02 (Alpha Megnetic Spectometer), frutto del progetto coordinato dal fisico Samuel Ting (vincitore del premio Nobel per la fisica nel ’76) del CERN. L’Ams-02 è un rivelatore utilizzato sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS), ed era stato pensato per essere revisionato a Terra.
Luca Parmitano sarà così sarà il primo astronauta leader dell’Agenzia Spaziale Europea.

Parmitano omaggia Catania        Luca il 12 Novembre dalla ISS: Un omaggio a Catania, la mia città. ESA/NASA
Le attività extraveicolari saranno quattro e non vi è alcuna certezza che quella di domani venga portata a termine, secondo Robert Battiston, il fisico dell’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare). Parmitano sarà quindi la colonna portante di questa nuova avventura, che non si rivelerà una vera e propria “passeggiata”. L’ESA (Euopean Space Agency) l’ha infatti definita la più difficoltosa, perché si dovranno sostituire le pompe di raffreddamento dello strumento dal peso di ben 7 tonnellate.
Luca sarà riconoscibile per via della tuta con delle mostrine rosse sul braccio, a differenza di quella del collega americano che sarà solo bianca. Le colleghe spacewalkers Jessica Meir e Christina Koch, assisteranno i due dall’interno della Stazione Spaziale e manovreranno il braccio robotico della stazione orbitale per permettere a Parmitano e Morgan di raggiungere il traliccio S3.

parmitano-1

Chi è Luca Parmitano?

Nato a Paternò (Catania) il 27 settembre del 1976, astronauta e militare. Attualmente è colonnello dell’Aeronautica militare e vanta di oltre 2.000 ore di volo. Il suo primo lancio nello spazio (della durata di 6 ore), è avvenuto nel 2013. Nel 1995 è entrato in Aeronautica Militare e si è laureato in Scienze politiche nel 1999.
Nel 2001 ha terminato l’addestramento per pilota con la U.S Air Force, in Texas. Nel 2002 ha completato il corso JCO/CAS con la USAFE (United States Air Forces in Europe Air Forces in Africa) in Germania. L’anno successivo si è qualificato come Ufficiale di guerra elettronica.
Ha inoltre ricoperto il ruolo di Capo Sezione Addestramento e di Comandante della 76ª Squadriglia volo. Nel 2005 ha completato il Programma di Leadership Tattica (TLP), in Belgio. Nel 2007 è diventato pilota collaudatore sperimentatore. Nel 2009 ha conseguito un master in Ingegneria del volo sperimentale a Tolosa.  Nel 2009 diventa astronauta ESA e diventa ingegnere di volo per le missioni Expedition 36 e 37.
Nel 2018, è stato selezionato  per le missioni Expedition 60 ed Expedition 61. Il lancio verso la ISS è avvenuto nel 2019 a bordo della navicella Soyuz Ms-13, insieme ad Andrew Morgan e Alexander Skvortsov. Nella seconda parte della missione, Parmitano ricopre il ruolo di comandante della Stazione Spaziale Internazionale, assegnato per la prima volta ad un italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *