Open Days 2020, oltre 900 studenti “aprono” le giornate di orientamento

Monastero dei Benedettini invaso dalle future matricole. In programma altri 13 appuntamenti
DSCN3679

Oltre 900 studenti hanno invaso stamattina l’aula magna e l’auditorium del Monastero dei Benedettini, sede del dipartimento di Scienze umanistiche, “aprendo” gli Open Days 2020 dell’Università di Catania, le tradizionali giornate di orientamento alla scelta universitaria dedicate ai ragazzi del IV e V anno delle scuole superiori di secondo grado e ai neodiplomati.

L’iniziativa – realizzata dai dipartimenti dell’Ateneo con il supporto del Centro Orientamento Formazione & Placement – permette agli studenti di visitare luoghi, parlare con docenti universitari, informarsi sui piani di studio, assistere a lezioni e a laboratori, conoscere la Scuola Superiore di Catania, ottenendo tutte le informazioni necessarie per effettuare una scelta consapevole tra i diversi corsi di laurea dell’Ateneo.

«Il nostro dipartimento è decisamente quello più numeroso in termini di docenti, corsi di laurea e studenti immatricolati in una sede unica al mondo come il Monastero dei Benedettini, patrimonio Unesco – ha spiegato la prof.ssa Marina Paino, direttore del dipartimento di Scienze umanistiche -. È un dipartimento che, nonostante la continua “fuga di cervelli” al Nord o gli abbandoni dei maturandi, è molto apprezzato da voi studenti visto che riusciamo a coprire tutti i posti a disposizione dei nostri corsi di laurea con una domanda che supera l’offerta aumentando così la competitività degli stessi. Aggiungo, inoltre, che sul piano formativo non siamo inferiori agli altri atenei e per questo vi invito a rimanere a Catania, a non andare via».

«Abbiamo una varietà di saperi senza eguali con discipline dall’archeologia al digital humanities, ultimo dei nostri nati – ha aggiunto la prof.ssa Paino alla presenza del docente Salvatore Cannizzaro, coordinatore dell’Open Days del Disum -. I nostri corsi di laurea sposano in pieno le esigenze del mercato del lavoro di oggi, molte aziende cercano i nostri laureati per le loro competenze e abilità. È un dipartimento, inoltre, che punta molto sull’Internazionalizzazione grazie al numero di accordi Erasmus sottoscritti e di studenti outgoing e incoming».

Dopo il Disum gli appuntamenti si terranno a Scienze del farmaco (30 gennaio), Fisica e Astronomia (11 febbraio), Economia e Impresa (13 febbraio), Scienze della Formazione e Matematica e Informatica (18 febbraio), Agricoltura Alimentazione e Ambiente e Scienze politiche e sociali (20 febbraio), Scienze biologiche, geologiche e ambientali e Giurisprudenza (25 febbraio, Scienze chimiche (27 febbraio), Architettura (sede di Siracusa, 28 febbraio). A marzo poi toccherà ai dipartimenti di Ingegneria civile e Architettura e Ingegneria elettrica, elettronica e informatica (3 marzo), ai corsi di laurea in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi dentaria, Scienze motorie e biotecnologie (5 marzo), Professioni sanitarie (10 marzo), alla struttura didattica speciale di Lingue a Ragusa (11 marzo), alla Scuola Superiore di Catania (19 marzo).

Per poter far partecipare i propri studenti agli Open Days, le scuole devono collegarsi alla piattaforma dedicata sul sito www.unict.it e procedere alla registrazione e alla prenotazione, seguendo la procedura indicata. I diplomati che intendono partecipare individualmente dovranno invece inviare una e-mail all’indirizzo cofori@unict.it (specificando nome, cognome e open day al quale si intende partecipare) e attendere la conferma della prenotazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *