Oltre un mese di eventi culturali per celebrare Vincenzo Bellini di Catania

ll programma delle celebrazioni belliniane quest’anno prevede numerose iniziative a partire dalla conferenza di presentazione dell’opera “Il Pirata” che avrà luogo nel foyer del teatro “Bellini” il 21 settembre

Teatro-Bellini-Catania

ll programma delle celebrazioni belliniane quest’anno prevede numerose iniziative a partire dalla conferenza di presentazione dell’opera “Il Pirata”che avrà luogo nel foyer del teatro “Bellini” il 21 settembre. Oltre un mese di appuntamenti dall’alto profilo artistico e culturale per ricordare il Cigno catanese grazie alla collaborazione fra Comune, Regione, TMB, Basilica Cattedrale, Istituto Superiore di Studi Musicali Vincenzo Bellini e Fondazione Bellini Centro Studi Belliniani e la collaborazione del Liceo Musicale Turrisi Colonna dell’ Associazione Guide Turistiche Etnee Catania.

“Gli amanti della musica e in particolar modo di Bellini avranno modo di seguire un ricco calendario di eventi che Catania offre ai cittadini e ai turisti che in questo periodo, numerosi, affollano il centro storico – ha detto il sindaco – ringrazio ogni componente che dà il suo contributo a queste iniziative, primo fra tutti l’assessore regionale al turismo e allo spettacolo Manlio Messina, ma anche la dottoressa Daniela Lo Cascio che è commissario straordinario del TMB e l’assessore comunale Barbara Mirabella. Nella mia doppia veste di sindaco e presidente del teatro sono certo che questo programma rappresenti solo un viatico per altri traguardi di promozione del nostro illustre concittadino Vincenzo Bellini, conosciuto e ammirato nel mondo per il suo eccezionale talento musicale”.

Palazzo degli Elefanti aprirà le porte ai visitatori tutte le domeniche, fino  al 3 Novembre, data di nascita del  compositore catanese, con visite guidate mattutine a cura dell’Associazione Guide Turistiche Etnee e concerti di composizioni vocali e da camera del “Cigno catanese” a cura dell’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini”.

Lunedì 23 settembre alle ore 10,00 in Cattedrale messa in suffragio e omaggio alla tomba di Bellini con la rappresentanza del coro del teatro Massimo “Vincenzo Bellini”.

Nella stessa giornata in collaborazione con il Museo Belliniano percorso guidato lungo un itinerario dalla Cattedrale, che custodisce il monumento sepolcrale del compositore, fino al museo che conserva cimeli e spartiti originali  del musicista catanese. Le visite guidate continueranno fino al 3 novembre. Alle ore 11.00 nei locali del Museo Belliniano in piazza San Francesco, 3 concerto del “Quartetto d’archi catanese” diretto dal maestro Fabio Raciti.

A chiudere la giornata celebrativa alle ore 20,30 andrà in scena al teatro massimo “Vincenzo Bellini” l’opera “Il Pirata” rappresentata in prima assoluta al Teatro Alla Scala di Milano nell’ottobre del 1827, una delle maggiori opere di Bellini, che avrà nei giorni successivi altre sei repliche.“Le celebrazioni belliniane, meritavano un evento di altissimo profilo come Il Pirata. Si tratta del grandissimo ritorno di un’opera di Vincenzo Bellini a Catania forse poco nota ma di grande interesse – ha spiegato l’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Manlio Messina -. Per questa occasione il pubblico potrà anche ammirare nel foyer del Teatro alcuni abiti di scena disegnati dal maestro Michele Canzonieri per l’opera Norma, andata in scena nel nostro Teatro nel settembre dell’anno 2004. Inoltre – aggiunge Messina – oltre all’esposizione dei costumi di scena, restituiremo alla fruizione del pubblico, grazie all’impegno profuso dalle maestranze del Teatro, il dipinto di Sciuti, che si cala davanti al sipario, da lungo tempo danneggiato”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal commissario straordinario del TMB Daniela Lo Cascio:”Anche queste celebrazioni belliniane – ha detto – rappresentano un ritorno alla normalità di un teatro che ha tanti problemi ma anche enormi risorse. Con la collaborazione di tutti ci siamo rimessi in cammino per riportare il Bellini all’antica tradizione di uno dei più importanti teatri italiani”

Il 30 ottobre nel Coro di notte del monastero dei Benedettini alle ore 16.30 avrà luogo un incontro di studi sulla “edizione digitale delle lettere di Bellini – metodi e prospettive”.

Il 3 novembre, infine, alle ore 10.30 a Palazzo degli Elefanti concerto di composizioni vocali da camera a cura dell’Istituto Musicale Vincenzo Bellini.

Alle ore 11.00 nei locali del  museo belliniano si esibirà l’orchestra d’archi del liceo musicale Turrisi Colonna diretto dal maestro Fabio Raciti, concerto che concluderà le iniziative volute dall’Amministrazione comunale per onorare Vincenzo Bellini.

“Queste celebrazioni belliniane – ha commentato l’assessore alla cultura Barbara Mirabella – sono un insieme integrato e coordinato di eventi realizzati da soggetti che sono protagonisti dell’offerta culturale cittadina. Per noi – ha concluso l’assessore – la collaborazione e la creazione di un’offerta culturale unitaria sono un metodo di lavoro che utilizziamo in ogni ambito delle nostre attività, un calendario ricco e vario di cui le celebrazioni belliniane sono uno dei fiori all’occhiello”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *