Noto, al via domani Codex Festival 2020, Vol. 8

Tutto pronto per Codex Festival vol. 8. Al via domani la manifestazione che per due giorni trasformerà i più prestigiosi palazzi del centro storico di Noto in un palcoscenico per i nuovi linguaggi dell’arte, teatro contemporaneo, musica, cinema e danza.

Meter Tygater

Un appuntamento, promosso con la collaborazione di Comune di Noto, Teatro Tina Di Lorenzo, Collettivo Vionnet  e alcune aziende private, che emoziona e riempie di orgoglio gli organizzatori perché segna, anche nell’universo artistico, un lento ma inesorabile ritorno alla normalità.

Il direttore artistico, Salvatore Tringali, lo conferma: “Con questa due giorni dedicata all’arte nelle sue più alte manifestazioni, vogliamo nuovamente affidare sogni e speranze alla passione, alla tecnica, alla professionalità e all’estro che mai, come in questo momento, possono aiutarci a guardare al futuro con meno sfiducia. Certo, lo faremo in sicurezza, rispettando il distanziamento e utilizzando le mascherine, come le normative anti-Covid impongono. Ma lo faremo. Perché mai come quest’anno era importante esserci per dimostrare, semmai ce ne fosse il bisogno, che l’arte è più forte di ogni paura”.

E allora appuntamento a domani alle 12, nella Sala degli Specchi di palazzo Ducezio, dove si terrà la presentazione di Codex Festival 2020, Vol. 8. Alle 17.00, nell’Ex Chiesa di Santa Caterina, sarà proiettato lo Short film “Finestre” di Orazio Condorelli e Mauro Maugeri mentre alle 19, al Convitto delle Arti, sarà la volta dell’Open act Katarticon con Giuliano Logos e, a seguire, alle 19,30, dello spettacolo teatrale “Meter Tygater”, regia e drammaturgia di Aurora Miriam Scala con Mariachiara Pellitteri e Aurora Miriam Scala, produzione “Bottega del pane young”. E dalle 21 il festival si sposterà al Teatro Noto d’estate per Open act Katarticon con Andrea Saitta e, alle 21,15, per lo spettacolo teatrale “Miracolo” scritto e diretto da Giuseppe Massa con Glory Arekekhuegbe, Paolo Di Piazza e Marco Leone, produzione Sutta Scupa.

Piccola patria

Questo il programma di dopodomani, domenica 13 settembre:

Ore 11.00 Sala Gagliardi: tavola rotonda, contemporaneamente in diretta Facebook, con la collaborazione di Arcipelago Sicilia – Osservatorio per i festival della scena contemporanea. La presentazione del libro “Lo spettatore è un visionario” (Editoria & Spettacolo, 2019) tra audience development e audience engagement. Dialoga con Luca Ricci (coautore del libro con Lucia Franchi) Filippa Ilardo, coordinatrice di Arcipelago Sicilia

Ore 19.00 Teatro Noto D’estate: Open act Katarticon con Sebastiano Mignosa

Ore 19,30 Teatro Noto D’estate: Spettacolo teatrale “Piccola Patria”, ideazione e drammaturgia Lucia Franchi e Luca Ricci con Simone Faloppa, Gabriele Paolocà, Gioia Salvatori, produzione Capotrave/ Infinito

Ore 21.00 Convitto delle Arti: Open act Katarticon con Valerio Piga

Ore 21,15 Convitto delle Arti: Spettacolo teatrale “Comu veni Ferrazzano” di e con Giuseppe Provinzano, produzione Babel e Museo Internazionale delle marionette Pasqualino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *