Nicolas Vaporidis e Giorgia Surina: la chiave del successo a soli vent’anni

La chiave del successo… è quello di avere sempre in tasca il Piano B

TAORMINA – Nicolas Vaporidis e Giorgia Surina, i celebri attori divenuti simbolo e modello da seguire per i giovani, hanno tenuto un incontro al Centro Congressi Diodoro di Taormina con i ragazzi del Campus del Taormina Film Fest.

Diventato famoso per il film “Notte prima degli Esami”, storia che racconta le bizzarre vicende di alcuni studenti degli anni 80’ prossimi alla maturità, Nicolas ha spiegato la chiave del suo successo che parte da molto prima: “Molti mi ricordano soltanto per il Film “Notte prima degli Esami”, ma la mia storia con il cinema e con la recitazione nasce molto prima quando ho girato il mio primo film diretto dal grande Giancarlo Giannini “13 a tavola” dove molto giovane ebbi la mia prima esperienza sul grande schermo; poi un giorno mi chiamarono per fare il provino di Notte prima degli Esami e non ci crederete se vi dicessi che non dovevo interpretare il ruolo di protagonista, ma un giorno Fausto Brizzi che è stato l’unico regista a credere in questo progetto, mi chiamò e mi disse che ero stato scelto come protagonista”

Il film che ha consacrato Nicolas Vaporidis al successo, in un certo senso viene catalogato come continuazione del ciclo dei “film giovanili”: “All’inizio i nostri film sembravano senza futuro e senza alcuna speranza di ottenere grandi numeri d’incasso e nessun regista credeva in questo progetto perché veniva considerato da molti “roba da pischelli” ma poi Fausto Brizzi ha avuto il coraggio di credere in un progetto, nato negli anni novanta con i film di Silvio Muccino, “Come te nessuno mai”, “che ne sarà di noi” e molti altri che hanno consacrato un vero e proprio genere”.

Vaporidis ha inoltre ribadito ai giovani di tenersi sempre pronti in tasca un “piano B”….”Voglio dire a tutti voi giovani che oggi siete presenti qui nonostante il caldo, che bisogna sempre credere nei vostri sogni e non dovete mai smettere di inseguirli, ma tenetevi sempre un piano B, io per esempio non ho mai smesso di studiare e dunque di conseguire l’obiettivo della Laurea, perché il mondo del cinema e del successo in generale, ti porta a stare su un palmo di una mano e basta un attimo per cadere e rimanere schiacciati”.

Ha concluso l’incontro poi Giorgia Surina, moglie di Nicolas e volto “ Vanity Fair 2013”: “Ho cominciato la mia carriera come per gioco molti anni fa tramite MTV che era considerata e lo è tutt’ora  una televisione d’intrattenimento e di raccordo dei giovani anche prima dell’avvento dei social network, mi ricordo che organizzavamo dei “Flash Mob” per incontrarci e riunirci, MTV ha sempre cercato di modificare il modo critico di ragionare dei giovani. Anche io come Nicolas ho avuto sempre un piano B, infatti mi sono laureata all’università “IULM” di Milano, poi il provino con Sara Coppola che mi ha permesso di ottenere la parte nel film “Somewhere”, vincitore del Leone D’oro di Venezia.

Insomma, un’ unico messaggio accomuna i due “giovani sposi” simbolo di un’intera generazione, credere sempre nei propri sogni e nelle proprie armi perché tutte è possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *