Negramaro e Bruce Springsteen, un incontro nel nome del Rock

Esordio pirotecnico quello dei Negramaro all’Hard Rock Calling Festival di Londra. Nella capitale britannica, il gruppo italiano ha dato prova del loro sound, attraverso una scaletta ricca e variegata

LONDRA – Un saluto d’eccezione è arrivato personalmente dal Boss, Bruce Springsteen, che ha chiuso uno dei più importanti Festival Rock, dal palco accanto. Di ritorno dal mini tour italiano con una serie di trionfali concerti a Napoli, Milano e Padova, il Rocker di Long Branch ha concluso la rassegna alla quale, tra gli altri, hanno partecipato: Miles Kane, i Kasabian, i Black Crawes e gli Alabama Snakes. Generoso e disponibile come sempre, Springsteen ha eseguito pezzi leggendari come “Born in the Usa”, “Badlands” e “Death to my hometown”. Il saluto nel Backstage al sestetto italiano è stato un “in bocca al lupo” rigorosamente in italiano, per una Band che, oltrepassando i confini nazionali, esporta il made in Italy all’estero. L’esibizione è durata poco più di mezz’ora, in cui tra i brani eseguiti spiccano: “Sing-hiozzo”,  “È  tanto che dormo?”, “Mentre tutto scorre”, “Una storia semplice”, “Via le mani dagli occhi” e infine “Nuvole e lenzuola”. Sei brani, sei istantanee che fotografano l’evoluzione della Band salentina, attraverso una coinvolgente carica rock, legata al romanticismo intimistico che li caratterizza. Per l’occasione, al Bookshop di Londra, Sangiorgi ha presentato il libro “Lo spacciatore di Carne”, un romanzo che esplora la follia amorosa, attraverso un mix visionario carico di accenti mitici, sangue e droga. Instancabili e senza sosta, i Negramaro confermano il loro momento magico, aggiungendo un altro tassello al loro impegno internazionale. Di fatto, dopo la brillante partecipazione all’Impact Festival di Varsavia, anche la tappa londinese decreta una performance da incorniciare, a crogiolo di dieci anni di carriera, festeggiati proprio quest’anno. Per le prossime date italiane è previsto il concerto del 13 Luglio al Tempio del Calcio nazionale, San Siro, mentre il 16 Luglio è atteso il Sold out all’Olimpico di Roma, per una festa all’insegna del Rock nostrano dal respiro internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *