Nazionale: sempre più Carlo Ancelotti

Già la prossima settimana potrebbe arrivare la comunicazione ufficiale da parte della FIGC dell'approdo di Ancelotti sulla panchina Azzurra

1

Molti volevano anche la "testa" dell'attuale presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Carlo Tavecchio, dopo la storica mancata qualificazione della Nazionale Italiana per il prossimo campionato del mondo, il quale si disputerà nel bimestre fra giugno e luglio del prossimo anno in Russia, ma l'attuale presidente della FIGC, sembrerebbe aver placato, almeno un po', le acque dopo aver proposto a Carlo Ancelotti di diventare il nuovo commissario tecnico degli Azzurri, in sostituzione dell'appena esonerato Gianpiero Ventura e, in modo da cominciare a preparare fin da subito un nuovo gruppo che possa lottare senza grosse difficoltà per ottenere il pass in vista dell'Europeo del 2020.

Si sono fatti molti nomi in questi giorni, su chi potrebbe diventare il nuovo CT Azzurro, ma Ancelotti fin da subito ha dato l'impressione di essere il prescelto per riportare in auge l'Italia, la quale dopo la vittoria al mondiale 2006, a livello mondiale non ha ottenuto buoni risultati, attraverso l'eliminazione al primo turno sia durante il campionato del mondo in Sud Africa nel 2010, uscendo nella fase a gironi, sia nel mondiale in Brasile del 2014 dove subì lo stesso risultato.

Qualche nota positiva arrivata solamente durante gli europei. Nel 2012, con al finale persa contro la Spagna per 4-0 e, nel 2016 con Antonio Conte che riuscì a trascinare gli Azzurri fino a i quarti di finale prima di essere eliminati ai danni della Germani ai calci di rigore.

Ancelotti non è mai stato, nel corso della sua carriera, molto convinta a ricoprire il ruolo di allenatore di una nazionale, ma sembrerebbe essersi convinto a sedere sulla panchina Azzurra, solamente nel caso in cui il progetto di rifondazione da zero, sia davvero serio e, possa consentire all'Italia di tornare agli alti livelli del panorama mondiale calcistico.

Riunione per la FIGC all'inizio della prossima settimana e, chissà se già fra sette giorni ci sarà la conferma che l'ex tecnico di Bayern Monaco e Milan sia il nuovo selezionatore di una Nazionale quattro volte campione del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *