Nastri d’Argento: vince Sorrentino, Martone miglior film

Youth-La giovinezza di Paolo Sorrentino vince ai Nastri dArgento 2015 il premio per la miglior regia, mentre il film dellanno è risultato Il giovane favoloso di Mario Martone. Premi tecnici per Munzi e Garrone.  

Sorrentino miglior regista, ‘Il giovane favoloso’ vince il premio di film dell’anno, Gassmann e Buy sono i migliori attori. Miglior produzione, montaggio e sceneggiatura va a Munzi. ‘Il racconto dei racconti’ di Matteo Garrone, è stato premiato per la scenografia, i costumi e il sonoro in presa diretta. Così si sono espressi i membri del Sindacato Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI), al Teatro antico di Taormina.

Il regista premio Oscar per ‘La grande bellezza’ si è portato a casa anche il premio per la miglior fotografia (Luca Bigazzi) e per il miglior montaggio, assegnato a Cristiano Travaglioli anche per ‘Anime nere’ di Munzi, il quale, a sua volta, vince anche il riconoscimento per la produzione (Cinemaundici), la sceneggiatura (Munzi, Ruggirello e Braucci) e montaggio. Tre Nastri per ‘Il racconto dei racconti’ di Matteo Garrone, grazie ai costumi firmati da Massimo Cantini Parrini, il sonoro in presa diretta (Maricetta Lombardo) e le scenografie (di Dimitri Capuani).

Per ‘Il giovane favoloso’ sono stati assegnati il nastro al regista, alla produzione di Carlo Degli Esposti, alla sceneggiatura condivisa da Martone con Ippolita Di Majo e al protagonista Elio Germano, già vincitore del David di Donatello.

I Nastri alla musica vanno a Nicola Piovani per ‘Hungry hearts’, e un altro a sorpresa a Francesco De Gregori per la miglior canzone originale ‘Sei mai stata sulla luna?’ nel film di Paolo Genovese.

 

Se Dio vuole’ di Edoardo Falcone conquista il Nastro come miglior esordio. Due premi vanno a ‘Noi e la Giulia’ di Edoardo Leo, che oltre al titolo di miglior commedia, vince quello di miglior attore non protagonista per Claudio Amendola.

Nastri alle attrici per Margherita Buy (miglior attrice protagonista con ‘Mia madre’) e a Micaela Ramazzotti per ‘Il nome del figlio’ (miglior attrice non protagonista), mentre il migliore attore protagonista è Alessandro Gassmann, con ‘Il nome del figlio’ e ‘I nostri ragazzi’.

Si sdoppia il premio Nino Manfredi per la coppia Lillo & Greg, e per la prima volta, lo stesso va a un’attrice, Paola Cortellesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *