Ma Musica Arte, venerdì 25 gennaio c’è Albertino di Radio Deejay

Venerdì 25 gennaio al MA, il club di via Vela da 14 anni palcoscenico privilegiato per la musica e per la variegate arti dell’intrattenimento, sarà Friday Deejay 14° appuntamento di Friday, la super festa del venerdì a Catania, che si declina in mille modi diversi, con un solo obiettivo: divertirsi come se non ci fosse un domani! 

Albertino

Venerdì 25 gennaio al MA, il club di via Vela da 14 anni palcoscenico privilegiato per la musica e per la variegate arti dell’intrattenimento, sarà Friday Deejay 14° appuntamento di Friday, la super festa del venerdì a Catania, che si declina in mille modi diversi, con un solo obiettivo: divertirsi come se non ci fosse un domani! Ospite gradito, per gli amanti della buona musica, uno dei maggiori pilastri di una delle radio che hanno scritto la storia dagli anni ’90 ad oggi: Albertino dj di Radio Deejay. Definirlo una vera leggenda del mixer e della radiofonia non è un atto sbagliato. Albertino è senz’altro uno dei dj italiani più rappresentativi di sempre. Il suo sound accattivante e inconfondibile è quello che ogni giorno fa muovere a tempo gli ascoltatori di Radio Deejay. Nella sala disco suoneranno anche i resident dj’s del venerdì come Mariagrazia Vinciguerra mentre in Birreria le selezioni saranno di Antonio Oliva e Fabrizio Serio. Albertino, nome d’arte dell’oggi 56enne Alberto Di Molfetta, ha debuttato nel 1978 a Radio Music, piccola emittente dell’hinterland milanese che qualche tempo dopo Claudio Cecchetto trasformerà in Radio Deejay. A Radio Deejay, alle 14, un giovane Gerry Scotti lo annuncia così: “Vi lascio con Albertino ed il suo DeejayTime”.

Il DeejayTime è inizialmente un programma musicale generico e di intrattenimento. Pochi anni dopo conduce la Deejay Parade, la classifica ufficiale di Radio Deejay che, negli anni successivi, conduce anche a Deejay Television in onda su Italia1. Tra la fine degli anni Ottanta e gli inizi degli anni Novanta il DeejayTime diventa il programma culto della radiofonia italiana. Nel 1994, la sua grande passione per l’hip hop lo porta a creare e a condurre un programma serale chiamato “Venerdì Rappa”, titolo successivamente trasformato in “One-Two One-Two”, spazio in cui promuove l’hip hop italiano dando grande visibilità e popolarità ad artisti del calibro di Articolo31, Sottotono, Neffa, Esa, La Pina, etc. Il successo di questo format radiofonico dà vita all’Hip Hop Village, il primo villaggio globale dedicato all’hip hop italiano. Grazie all’incredibile popolarità raggiunta, il DeejayTime diventa anche una grande produzione live che Albertino porta in scena nei club, nei palazzetti dello sport e nelle piazze di tutta Italia, insieme ai suoi inseparabili amici Fargetta, Molella e Prezioso.

Alla fine degli anni novanta il Deejay Time apre le porte al pubblico e diventa un programma di in-trattenimento; la scelta di aprire le porte dello studio del Deejay Time al pubblico si rivela di grande successo registrando ogni giorno il tutto esaurito per diversi anni. Parallelamente alla sua attività di conduttore radiofonico e televisivo, Albertino suona nei migliori club italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *