Ma Musica Arte, venerdì 18 gennaio il “Paz” release party dei Babil On Suite

Babil On Suite “Paz” release party. In teatro il live di presentazione di “Paz”, nuovo album dei Babil On Suite, in sala disco dj set di maria Grazia Vinciguerra, Ugo Macaluso e Fabio Vitale, in Birreria dj set di Fabrizio Serio e Antonio Oliva

Babil On Suite - ph Luca Guarneri

Venerdì 18 gennaio al MA, il club di via Vela da 14 anni palcoscenico privilegiato per la musica e per la variegate arti dell’intrattenimento, sarà Paz Friday tredicesimo appuntamento di Friday, la super festa del venerdì a Catania, che si declina in mille modi diversi, con un solo obiettivo: divertirsi come se non ci fosse un domani! La formula è quella consolidata del live musicale in apertura di serata, questa settimana i catanesi Babil On Suite che presentano il nuovo album “Paz”, e dei dj set a rotazione a seguire che hanno fatto del “venerdì al MA” un vero marchio di fabbrica. Nella sala disco suoneranno i resident dj’s Mariagrazia Vinciguerra, Ugo Macaluso e Fabio Vitale; a partire dalle 22.30, in Birreria le selezioni saranno di Antonio Oliva e Fabrizio Serio.

Babil On Suite. Line up: Caterina Anastasi voce e cori; Manola Micalizzi voce, cori e percussioni; Geo Johnson voce e cori; Manuel Doca batteria; Giuseppe “Pippo” Di Stefano piano e organo; Elisa Messina chitarra; Marina Latorraca tomba e trombone; Salvo Dub basso, synth, tastiere e batteria elettronica.
Esce proprio venerdì 18 gennaio “Paz”, il nuovo album del gruppo di dj, musicisti e compositori catanesi, il primo prodotto da Nuccio La Ferlita col marchio Puntoeacapo. Il titolo del disco “Paz” proviene dal portoghese “Pace”, una “pace artistica” che riunisce in maniera corale più stili e lingue. Con questo disco i Babil On Suite proseguono il loro viaggio nel futuribile musicale attraverso una miscela esplosiva dove groove e melodia, pop ed elettronica convivono in pace, è proprio il caso di dirlo. Di puro stampo carioca fu la scorsa estate “Boa Babil On”, il singolo di lancio, ospite Mario Venuti. Col secondo singolo, “Call another boy”, i giochi si fanno più chiari, e tra echi di Fat Boy Slim e il rap di Geo Johnson che si interseca con il canto pop di Caterina Anastasi, la strada dei nuovi B.O.S. è delineata. Il brano è in radio dall’11 gennaio, giorno in cui l’album sarà disponibile in pre-order su iTunes e in pre-save su Spotify. «”Paz” si muove sulla scia del precedente Safari now – dichiara Salvo Dub -, ma questo album è più contaminato, c’è più afro, si canta più portoghese, e l’impatto dei brani è più corale, non in senso vocale, ma proprio di band nel suo insieme. In questa diversità c’è una sorta di uniformità, un album che scorre libero così come lo abbiamo concepito, senza un’idea precisa iniziale».
Prima del live sul palco del MA, sarà proiettato per la prima volta il video di “Call another boy”, on line da venerdì 18 gennaio, regia e animazione di Roberto Biadi: «Il videoclip è un viaggio di crescita, una fiaba classica con un tocco steampunk, condita da moltissimi riferimenti e citazioni al mondo del cinema, della fantascienza, dei fumetti e dei videogiochi».
I Babil On Suite hanno già collaborato con musicisti del calibro di Lucio Dalla, Mario Venuti, Max Gazzè, Samuele Bersani e tanti altri, propone un disco che riappacifica stilisticamente e linguisticamente molti tasselli del caleidoscopio musicale che la rappresenta. I Babil on Suite sono l’incontro di personalità estroverse e peculiari. Presenti nel panorama musicale da dieci anni, hanno calcato alcuni dei palchi più noti, collaborando live con vari artisti (tra cui: Lucio Dalla, Nouvelle Vague, Carl Graig, Max Gazzè, Samuele Bersani, Eugenio Bennato, Mario Venuti, Roy Paci, 99 Posse, Gaben) e sono stati sul palco di alcuni dei festival più seguiti della Sicilia e non solo (Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo, il Salina Festival, Azzurro Festival, Sonica, Collisioni, Musaic-On, Curtigghiu GallegoRock 2018 solo per citarne alcuni).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *