Il museo del fumetto di Milano mostra “I Promessi Sposi”

Quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno tra due catene non interrotte di monti…

maxresdefault

I Promessi Sposi sono un’opera storica, famosissima, scritta da Alessandro Manzoni, ma non esiste soltanto il romanzo a ritrarre la storia di Lucia e Renzo e delle loro avventure/disavventure.

Nel 1840, proprio su consiglio di Alessandro Manzoni, Francesco Gonin crea la prima versione illustrata del capolavoro manzoniano e da lì, col susseguirsi del tempo, vari fumetti sono nati per raccontare il componimento storico.

Dal 25 febbraio al 7 maggio 2017, il museo del fumetto di Milano, racconterà la vicenda dei due protagonisti in 190 illustrazioni e fumetti, a partire da Francesco Gonin fino ad arrivare a Paperino.

La prima realizzazione a disegno de “I Promessi Sposi”, venne realizzata nel 1953,  da Domenico Natoli,  per la Magnesia S. Pellegrino.

 I_promessi_sposi_-_ch13

Alla mostra, saranno messi in evidenza, gli originali di Domenico Natoli, di Paolo Piffarerio, che aveva disegnato per il Giornalino.

La mostra verrà resa ancora più affascinante perché una sezione sarà dedicata alla scoperta della Milano secentesca, il periodo in cui Manzoni aveva ambientato la sua opera.

Tra l’altro, verranno mostrate anche le varie parodie: la più famosa è la disneyana “I Promessi Paperi”.

Successivamente, un nuovo firmato viene creato da Michele Gazzarri e Sergio Zaniboni e un album di figurine è illustrato da Aldo Di Gennaro e Bruno Faganello.

La mostra sarà divertente, ma anche culturale, perché “I Promessi Sposi” verranno visti come il tema centrale e grazie a questo evento, la loro storia verrà ricordata e rivissuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *