Motori, il 10 e 11 agosto il 16° Rally del Tirreno e 3° Tirreno Historic Rally

5 luglio 2018. Top Competition ha già pianificato ogni particolare per il 16° Rally del Tirreno e 3° Tirreno Historic Rally, la gara che il 10 e 11 agosto accenderà i motori alle porte di Messina

DSC_4148 Pollara Peugeot FOTO GALLA'

Le iscrizioni si apriranno il prossimo 12 luglio alla importante competizione con validità di Coppa Rally di 8^ Zona con coefficiente 1,5 a cui possono partecipare anche le vetture WRC e di cui è il 4° round,  validità per il Trofeo Rally Sicilia con coefficiente 2,5, 2° round di Trofeo Rally di 4^ Zona Sud per le autostoriche e e 4° round di Campionato Siciliano.

La Coppa Rally di Zona prevede un minimo di tre gare da disputare per potere accedere alle finali prevista al Rally AC Como di fine ottobre che assegnerà la Coppa Italia. Dopo il Rally del Tirreno, per l’8^ Zona, rimarrà per i siciliani da disputare soltanto il Rally del Sosio a fine settembre.

FILIPPONE PODIO - FOTO GALLA'

Sempre più ricco di fama il Trofeo Rally di Zona per autostoriche di 4^ Zona, Centro Sud. Il Trofeo Rally Sicilia come il Trofeo Rally di Zona, riservato esclusivamente alle Autostoriche sono serie fortemente volute dalla Delegazione ACI Sport Sicilia, a cui i numeri e l’interesse stanno restituendo piena gratificazione agli sforzi profusi. La competizione Top Competition sarà secondo appuntamento dopo il Rally del Salento, anche qui per andare a punteggio utile occorrono almeno tre gare e la terza è il Rally del Sosio, mentre la quarta e conclusiva è in Sardegna al Rally Costa Smeralda.

Il 16° Rally del Tirreno e 3° Tirreno Historic Rally ha un percorso totale di km pari a 247,57 di cui 81 km di prove speciali e 166,57 km di trasferimenti con 9 prove speciali in programma: “Colli 4 Strade” Km 9,70,; “Rometta” Km 9,50,; “New Roccavaldina” Km 7,80.

DSC_6318 PODIO FOTO GALLA'

Il Tirreno Rally Village è ubicato nell’area artigianale ex Pirelli di Villafranca Tirrena ospiterà le verifiche, riordino assistenza e refuelling.

Una logistica concentrata e funzionale che non prevede spostamenti di mezzi e vetture dopo la sistemazione nel parco assistenza.

Lo shakedown a S. pietro di Saponara in 2.65 km di condizioni uguali alla configurazione delle prove speciali, il trasferimento alla ripetizione dello stesso shakedown permette ai piloti un rapito ritorno alla partenza dello stesso.

Nel 2018 la vittoria fu di Marco Pollara – Giuseppe Princiotto su Peugeot 208 T16, balzati al comando dalla 4^ PS. Sul podio tutto messinese Giuseppe Nucita – Maurizio Messina con la Ford Fiesta e Danilo Novelli – Michele Castelli su Skoda Fabia. Tra le storiche successo dei palermitani Sandro Filippone – Luigi Aliberto su Porsche 911 SC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *