MotoGP: Rossi dominatore a Silverstone

Il Pesarese conquista sotto la pioggia la vittoria numero 112 della sua carriera nel motomondiale. Prova superlativa per i due ducatisti Petrucci e Dovizioso che completano un podio tutto italiano.

Valentino Rossi trionfa sotto il diluvio del Gran Premio di Gran Bretagna e si regala una giornata memorabile non solo perché è la prima volta che vince sul tracciato inglese di Silverstone, ma anche perché conquista la vittoria numero 112 nel motomondiale.

Tuttavia a gioire non è solo il pilota della Yamaha M1 numero 46, ma tutto il movimento motoristico italiano grazie al secondo posto di Petrucci e al terzo posto di Dovizioso che sotto la pioggia si esaltano superando con facilità piloti come Lorenzo, Pedrosa e Marquez che si contendono la vittoria del mondiale.

Infatti alle spalle del sempre giovane ragazzino di Tavuglia si piazza la Ducati del team Pramac  con in sella il centauro  Danilo Petrucci al suo primo podio in carriera nella categoria MotoGP, mentre si classifica terzo Andrea Dovizioso in sella alla sua Ducati numero 4, dopo una lunga rimonta, iniziata dalle ultime posizioni, che gli è valso il meritato podio.

Prova mediocre dell’altro pilota Yamaha Jorge Lorenzo che vanifica la pole position e l’ottima partenza a causa della sua guida non proprio ottimale sotto la pioggia inglese che ha causato numerose cadute. A fine gara  il maiorchino numero 99 conquista la quarta posizione dopo aver superato negli ultimi giri lo spagnolo della Honda HRC Daniel Pedrosa quinto al traguardo. 

Ennesima prestazione da dimenticare per Marc Marquez che mentre provava a resistere dietro alla Yamaha di Rossi, esagera e cade a terra provocando seri danni alla sua Honda che lo costringono al ritiro a otto giri dal traguardo.

In ottica mondiale sorride Valentino Rossi che si porta a 12 punti di vantaggio dal diretto rivale e compagno di Team Jorge Lorenzo, mentre Marquez per colpa di questa deludente prestazione si porta a meno 77 dalla vetta, lasciando quasi certamente ogni speranza di rimonta per la conquista del titolo mondiale. Prossimo appuntamento tra due settimane a Misano per il Gran Premio di San Marino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *