MotoGp: Dovizioso a caccia del mondiale

Ha sempre più fame Andrea Dovizioso, che domenica ha messo in pista tutta la sua forza di volontà per conquistare la vittoria sul Gp d’Austria

dovizioso_vittoria_getty

Una gara incredibile quella svoltasi a Spielberg sul Gp d’Austria, dove Andrea Dovizioso è riuscito ad averla vinta sull’attuale leader del mondiale Marc Marquez. Il pilota italiano adesso, si trova al secondo posto in solitaria nella classifica, a sole sedici lunghezze di distanza dal pilota di Cervera.

Vittoria meritata per Dovi, che è riuscito a tenersi tutti dietro senza soffrire per gran parte della corsa, fino quasi al termine della gara, quando, il pilota spagnolo si è avvicinato al numero 04 negli ultimi giri, portando il campione della Ducati a doversi difendere con le unghia e con i denti da Marquez, riuscendo, però, alla fine, a spuntarla e a conquistare quei venticinque punti fondamentali che avvicinano ancor di più Dovizioso al primo posto nel campionato del mondo. Tanta era la rabbia e la voglia di tornare alla vittoria del pilota di Forlimpopoli che sul rettilineo finale dell’ultimo giro ha anche fatto un gesto di scherno verso Marquez per far intendere di non voler perdere ancora una volta una gara alle fasi finali di essa, come accaduto già durante le passate stagioni.

AFP_RJ4G5-U202182049561cBB-U210971404050F0E-620x349@Gazzetta-Web_articolo

Una moto sempre più affidabile la Ducati Desmosedici 2017, che pian piano porta sempre più punti al team italiano, e che nelle gare veloci, come quella appena passata, risulta essere sempre la  “prima forza” da battere, come accaduto già in passato. Il Desmosedici, infatti, è stato studiato per non aver rivali sui rettilinei, infatti, come la statistica stessa parla, la Ducati, trova sempre ottimi piazzamenti sui circuiti veloci, e non altrettanto nelle gare ricche di curve. Punto sul quale bisognerà lavorare per portare della migliorie che possano garantire maggiore velocità alla moto anche nelle gare più “lente”.

download

I prossimi impegni del motomondiale saranno davvero un bel banco di prova per la Ducati e Dovizioso, visto che si tornerà in pista il 27 di agosto sul circuito di Gran Bretagna, ovvero Silverstone, ricco sia di curve che di rettilinei dove si potrà vedere chi riuscirà a mettere in pista tutta la propria “fame di vittoria”. Si continuerà poi con il circuito di San Marino il 10 settembre, e si terminerà il mese ad Aragon il 24 settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *