Il Milan ed i botti di inizio mercato, con la voglia di tornare grande

Il mercato non è ancora iniziato che già i rossoneri hanno piazzato colpi su colpi. L'ultimo, in ordine di tempo, quello del portoghese Andrè Silva. Ma non è finita qua...

fonte foto: goal.com

fonte foto: goal.com

Regina indiscussa del mercato. Il Milan si riprende la scena in grande stile, mettendo a segno degli importanti colpi di mercato a nemmeno un mese dalla fine del campionato. Campionato che ha segnato il ritorno in Europa (League) del Diavolo a tre anni dall'ultima apparizione nel palcoscenico più prestigioso d'Europa: la Champions. Quella sera l'Atletico di Diego Costa stese i rossoneri per 4-1 e da quel giorno Abate e compagni non ricalcarono più il suolo continentale. Il ritorno in Europa, partendo dai premilinari di Europa League di luglio, e la voglia di tornare ai vertici della Serie A ha obbligato la dirigenza rossonera a muoversi anzitempo sul mercato per arrivare al meglio all'appuntamento Europeo. Il primo colpo messo a segno dalla dirigenza rossonera è stato il 26enne argentino Musacchio, ex River Plate, nell'ultima stagione in forza al Villareal, dove ha totalizzato 19 presenze nella Liga BBVA. Sono ben 249 dal 2010 le presenze totali con la camiseta del Submarino Amarillo, condite da 7 reti. Operazione da circa 15 milioni di euro. Il secondo colpo del mercato rossonero è identificabile nella figura di Kessie, talento ivoriano messosi in mostra durante la passata stagione all'Atalanta di Gasperini. Il centrocampista ivoriano, a lungo corteggiato dalla Roma, è stato prevelato dai bergamaschi per ben 28 milioni di euro. L'ivoriano è stato uno dei tasselli fondamentali per l'EuroAtalanta di Gasperini, con 30 presenza, 6 reti e 4 assist. Terzo colpo, il nazionale svizzero di origine iberica, Ricardo Rodriguez del Wolfsburg. Il terzino sinistro svizzero, dal 2012, conta ben 184 preseze, tra campionato e coppe, e 22 reti con la maglia dei Lupi. Con i lupi della Bassa Sassonia, ha messo in bacheca 1 Coppa di Germania ed 1 SuperCoppa di Germania, entrambe nel 2015. L'esterno svizzero è stato a lungo seguito dai cugini neroazzurri, ma l'interesse del Diavolo negli ultimi tempi si era fatto sempre più forte, tanto da mettere sul piatto una cifra vicina ai 15 milioni di euro. Quarto, ultimo fin ora, acquisto del club dell'ex Presidente Berlusconi, il talento del Porto e della nazionale portoghese Andrè Silva. Fin ora l'acquisto più caro per i rossoneri: ben 38 milioni finiranno nella casa del Porto. Il telento portoghese, classe '95, ha vestito la maglia del Porto 84 volte, andando a segno 24 volte tra campionato e coppe. Straordinaria la media gol con la nazionale portoghese: il giovane bomber vanta 7 reti in sole 8 presenze. Ma non sembra volersi fermare qui la dirigenza rossonera, con in testa l'ex Inter, Fassone. Negli ultimi giorni si sono fatte sempre più insistenti le voci di Kalinic (che andrebbe a giocarsi il posto con Andrè Silva, visto il Bacca con le valigie in mano), Biglia (altro ex pallino dei cugini neroazzurri), Keita (su cui puntano anche i Campioni d'Italia) e l'altro atalantino Conti (terzino destro di corsa e qualità). Con soltano il nodo Donnarumma da sciogliere ed altri reparti da migliorare, il Milan si candida senz'altro alla palma d'oro di miglior squadra sul mercato. La dirigenza cinese, dopo essersi fatta attendere piuttosto a lungo, sta dando segnali forti ed importanti al popolo rossonero. Segnali che i tifosi del Diavolo attendevano da tempo. Ora sognare sotto l'ombrellone, per i tifosi rossoneri, non costa nulla, ma attenzione, il sole gira e l'ombra si sposta piano piano, il rischio di restare scottati senza accorgersene è sempre alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *