Meta C5, il 3-5 con Napoli è un epilogo amaro in una stagione straordinaria

Duda Dalcin, Spampinato e Constantino non bastano per allungare la serie a Gara 3. Napoli passa il turno e vola alle semifinali 

Meta-Catania-288x300

La Lollo Caffè Napoli si aggiudica Gara 2 dei quarti di finale validi per la vittoria del tricolore in casa della Meta Catania Bricocity di mister Salvo Samperi ed accede alle semifinali Play-Off. Una rimonta partenopea tra fine primo tempo ed inizio ripresa che dimostra, fra gli infortuni in casa etnea in questo finale di campionato addizionati alla poca esperienza nella massima serie di futsal italiano, come i rosso-azzurri siano ancora un po’ acerbi e debbano continuare a lavorare per cercare le soddisfazioni della post-season in futuro.

La Meta si presenta in campo con: Perez tra i pali, capitan Musumeci, Ernani, Constantino e Duda (assenti per infortunio sia Espindola che Azzoni, con quest’ultimo che ha riportato un problema al tendine durante le sfide della scorsa settimana con la Nazionale Italiana); gli ospiti partono con la miglior formazione possibile: Molitierno in porta, Duarte (autore di una doppietta in Gara 1), Jesulito, Salas e Dimas. L’avvio della compagine ospitante è davvero dirompente. Duda va vicinissimo alla rete del vantaggio dopo pochi istanti di gara dal fischio iniziale del direttore di gara. Pochi attimi dopo è il subentrato Amoedo, fra le fila etnee, a divorarsi da pochi passi il gol del vantaggio. Match che si sblocca dopo otto minuti, proprio con Duda Dalcin che spiazza il portiere in maglia numero 22 portando avanti nel punteggio i propri compagni di squadra. Pochi giri di orologio e la Meta raddoppia con Spampinato, il quale appoggia in rete il perfetto assist di Ernani. La furia Catania del primo tempo non sembra placarsi ed a meno di due minuti dalla sirena è Constantino a trovare la marcatura del 3-0. 

Sembra tutto in discesa  per i padroni di casa, ma Napoli c’è e non ha intenzione di arrendersi nel cercare la qualificazione senza rischiare in Gara 3. Infatti a cinquantuno secondi dal termine della prima frazione di gara è Dimas a trovare il gol che accorcia le distanze, piazzando sul secondo palo di Perez un tiro imparabile per l’estremo difensore della Meta. Primo tempo che si chiude sul 3-1.

Nella ripresa la Lollo Caffè Napoli entra sul parquet del PalaCatania con tutt’altro spirito. Servono solamente tredici secondi a Dimas per firmare la doppietta personale e portarsi a meno uno (3-2) con un intero secondo tempo ancora da disputare. I partenopei si impossessano del controllo del gioco ed infatti la rete del pari è dietro l’angolo  e la sigla Chano a meno i quattro minuti dal triplice fischio finale, dopo un secondo tempo interamente giocato nella metà campo rosso-azzurra. La Meta deve cercare il tutto per tutto con capitan Musumeci impiegato da portiere di movimento, ma ormai gli ospiti hanno il pieno controllo fisico e psicologico del match. Infatti nel giro di pochi secondi due errori dei padroni di casa diventano determinanti ed a porta vuota prima Mancha e successivamente De Luca, siglano il 3-5 finale.

La Lollo Caffè Napoli si aggiudica il passaggio del turno e proseguirà il proprio cammino verso il tricolore, mentre per la Meta Catania resta solamente la gioia di una stagione ad altissimo livello e sopra le aspettative di inizio campionato.

In fondo per una neopromossa giocarsi la possibilità di vincere il campionato già dalla prima stagione non è cosa di tutti i giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *