Meta Bricocity Catania: vittoria sudata contro Eboli

Le doppiette di capitan Musumeci e Alex Constantino regalano alla Meta Bricocity Catania i primi tre punti stagionali

33

Arrivano i primi tre punti stagionali per la squadra di mister Samperi in questa Serie A di Futsal italiano 2018/2019. I rosso-azzurri, infatti, hanno sbancato presso le propria mura amiche del PalaCatania la Feldi Eboli di Piero Basile in un match equilibrato per tutto l'arco dei quaranta minuti regolamentari. Di certo, non sono mancate le emozioni al palazzetto di Corso Indipendenza, dove, capitan Musumeci (fresco di convocazione e gol in maglia Azzurra) e compagni hanno saputo reagire ad una striscia tutt'altro che positiva, in modo da poter "riprendere fiato" e trovare il prima possibile la tanto ambita salvezza. Il percorso sarà arduo e tortuoso, ma se l'atteggiamento visto stasera sarà riproposto, la Meta Bricocity Catania può andare a giocarsi qualsiasi sfida contro qualunque avversario a viso aperto.

Queste le formazioni titolari scese sul parquet. Meta Catania: Perez, Ernani, Tres, Amoedo, C. Musumeci; Feldi Eboli: Laion, Bocao, Romano, Ferreira, Arrieta.

Il match si sblocca dopo ben tredici minuti dal fischio d'avvio del direttore di gara grazie ad una rete proprio del capitano degli etnei Musumeci, servitodal compagno brasiliano Tres  con una diagonale destra millimetrica. Gli ospiti non ci stanno e reagiscono tre minuti dopo con Josiko, il quale senza guardare il pallone su di un rinvio del proprio portiere, inganna l'estremo difensore rosso-azzurro Perez e regala il pareggio alla propria squadra. Primi venti minuti che si chiudono con il parziale di 1-1.

44

Si riparte con un Catania più basso rispetto a quello proposto nel primo tempo. Gli uomini di Samperi cercano di aspettare l'avversario in maniera più costante e con una maggiore attenzione in fase difensiva rispetto alla prima fase di gara e, con alcuni interpreti in particolare, come Ernani, riescono ad evitare i reiterati affondi della Feldi Eboli proposti dei primi minuti della ripresa. Al quarto minuto arriva la seconda rete del Catania, ancora una volta con Musumeci che sigla la propria doppietta personale restando il miglior realizzatore degli etnei fino ad ora e mettendo in luce giocate da fuoriclasse. Tiro al volo su calcio d'angolo e palla che si insacca alle spalle di Laion. Ancora una volta, però, la risposta degli ospiti è immediata e dopo soli undici secondi arriva il secondo pareggio serale da parte della Feldi Eboli e, ancora una volta con Josiko. La partita sembra essere indirizzata verso il pareggio. I padroni di casa cercano di giostrare il gioco per far salire i migliori interpreti sotto porta per cercare di far male alla difesa rossoblu; nel mentre gli ospiti cercano, invece, di sfruttare le ripartenze senza trovare particolare fortuna. Il gol che riporta per la terza volta avanti la Meta arriva a tre minuti dalla fine con Constantino. Esplode il PalaCatania e il pubblico, un po' silenzioso durante il corso della sfida, si lascia trasportare dall'euforia e spinge i rosso-azzurri anche alla marcatura del 4-2 quando mancano meno di due minuti dalla fine e, ad insaccare ancora una volta la sfera è di nuovo Constantino, sfruttando le indecisioni della difesa avversaria, orfana dell'estremo difensore di ruolo (in quella fase di gioco) e con il portiere di movimento.

55

Sembra che la compagnie di Samperi abbia la sfida in pugno, ma come siamo abituati a vedere, il Catania spesso e volentieri si complica la vita da solo e, quando manca poco più di un minuto dallo scoccare dei venti minuti, proprio il portiere di movimento della Feldi Eboli, Arrieta, accorcia il parziale sul 4-3 e mette in crisi la difesa etnea. La Meta, però, trova la forza di resistere e di abbandonare il PalaCatania con tre punti fondamentali per allontanarsi dalla zona calda della classifica.

Prossima sfida che vedrà il Catania impegnato, in trasferta, contro la Real Arzignano.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *