Max Gazzè e l’Alchemaya Symphony Orchestra al Teatro Antico di Taormina

Per l’originale progetto live, Gazzè sul palco sarà accompagnato dall'”Alchemaya Symphony Orchestra” – ribattezzata così per l’occasione – formata dalle eccellenze delle più grandi orchestre italiane e diretta dal Maestro Clemente Ferrari, con la partecipazione straordinaria della pianista coreana Sun Hee You. Sabato 25 agosto a Taormina al Teatro antico h 21.30

Gazzè nuova locandina

Alchemaya” vede la fusione di Orchestra Sinfonica e sintetizzatori. Un’opera ‘sintonica’ che torna live dopo essere stata presentata live nei più importanti teatri d’Italia lo scorso inverno ed essere stata pubblicata in doppio cd, triplo vinile e in digitale per Universal Music.

Il titolo deriva da ‘alchimia’, ‘fondere’, in greco antico, che è quello che accade con la combinazione fra i due mondi musicali di Alchemaya. Il risultato è un’opera contemporanea con influenze “progressive”, classiche ed elettroniche, che riporta al centro dell’attenzione la combinazione metricamente perfetta tra musica e testo.

Il live sarà suddiviso in due atti. Il primo con la suggestiva esecuzione dell’opera sinfonica originale: un lavoro che nasce dalla ricerca personale di Gazzè degli ultimi trent’anni su temi di storia, filosofia, mitologia, fisica quantistica ed esoterismo, in cui i testi sono scritti dal fratello Francesco, e la parte musicale è composta e arrangiata dallo stesso Max. Un racconto misterioso e fantastico, in parte storico, in parte filosofico, in parte mitologico, sull’origine ed evoluzione del mondo e dell’uomo, disegnato attraverso un appassionante viaggio tra classica, elettronica e avanguardia.

Il secondo ‘atto’, vedrà alcuni dei successi di Gazzè, rivestiti da un inedito arrangiamento orchestrale. Brani come “Cara Valentina”, “Il solito sesso”, “Sotto casa”, “La vita com’è”, “Il timido ubriaco”, o “Mentre dormi” saranno rivisitati in chiave ‘sintonica’, dando loro nuova vita e aprendoli all’imprevedibile.

Non mancherà “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”, canzone presentata con grande successo al Festival di Sanremo quest’anno e altri due nuovi brani contenuti nell’album “Se soltanto” e “Un brivido a Notte” (liberamente tratto da “La Canzone della Cortigianetta” di Gian Pietro Lucini).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *