Matteo Abbate presenta il libro “Due calzini Blu”

Matteo Abbate presenta “Due calzini blu”, domenica 29 Gennaio, a Barcellona Pozzo di Gotto, una raccolta di fiabe che parlano dell’importanza di realizzare il sogno, del viaggio come momento catartico, della compassione. 

matteo abbate

Domenica 29 Gennaio, a Barcellona Pozzo di Gotto, la presentazione del libro di Matteo Abbate “Due calzini Blu”, letture/ favole per piccoli e non solo….

Leggere le favole che passione! Fin da piccina non vedevo l’ora  che arrivava la sera per  “volare” nel mio lettino ed ascoltare la dolce voce della mamma o del mio papa’ che, a turno, mi leggevano fantastiche storie e favole su principesse e re…….adesso, che sono mamma, emulo i miei cari genitori ed ogni sera leggo, con piacere le fiabe della buonanotte al  mio piccino. Leggere storie ai propri figli, secondo me, è una degna cosa, imparano ad amare la lettura e a volare con la fantasia. Il libro di Matteo è istruttivo, degno e tanto bello, perché coinvolge grandi e piccini e li porta verso ….”l’isola che non c’è…” quel luogo incantato dove regnano i sogni e la….. buona lettura.

Di cosa parlano le fiabe di “Due Calzini Blu”?

Due Calzini Blu è una raccolta di fiabe che parlano dell’importanza di realizzare il sogno, del viaggio come momento catartico, della compassione. Così, Gianni il Pilota riesce a concludere i propri racconti e trasforma il simpatico incubo Arnoldo in stupenda Novità. La Vecchia Cabina riesce, con la forza della  preghiera, a tramutarsi in cellulare. Nella Gara delle Carezze, Paolino si dà come schiavo per  realizzare il sogno di un mondo più dolce e delicato.  I Due Calzini Blu ritrovano la voce del Blu parlante, dopo aver affrontato varie peripezie e rischiato di perdere voce e identità (è il rischio di ogni viaggio, il ritrovarsi o il perdersi). In Giusi, la Ragnetta d’Argento, è la compassione di Andrea il Vagabondo che salva la zia Mirella dalle grinfie dell’Orco Usuraio, perché Andrea sa ascoltare. Pina Biondina realizza il sogno di costruire l’astronave, Felicità dal nulla, con coraggio, in mezzo alla palude, nel luogo più impensabile”. 

Perché Matteo Abbate scrive fiabe?

“Non so bene se io scelga la fiaba o la fiaba scelga me. A volte, ho l’impressione che non riuscirei ad esprimermi in maniera diversa. Per me le cose hanno un’anima e un linguaggio. Mi piace parlare con le piante, gli animali, con la mia caffettiera. E’ un po’  come quando frequenti un corso di lingue straniere. Ed è un modo molto fiabesco di concepire la vita. Nella fiaba posso esprimermi in piena libertà, perché in essa l’inverosimile non esiste”. 

A quale lettore si rivolge il libro?

“Il pubblico letterario che si accosta alle fiabe di due Calzini Blu è eterogeneo. Il libro incanta i bambini e rapisce gli adulti. Ed è davvero un fatto sorprendente, che mi riempie di gioia”.

Ci sono state altre pubblicazioni?

“Due Calzini Blu è la mia seconda pubblicazione, dopo la precedente raccolta di fiabe Caio Lo Spaventapasseraio e Altre Storie, sempre per Euno Edizioni, giunto alla terza ristampa”. 

Chi è Matteo Abbate?

Matteo Abbate nasce a Barcellona Pozzo di Gotto, il 5 settembre 1975. Scopre subito di avere una passione innata per la scrittura, il teatro e la filosofia. Coltiva queste sue passioni. Si inserisce nel mondo itinerante delle compagnie locali, calca parecchi palcoscenici di provincia, recita per due anni consecutivi, da comparsa, nei teatri greci di Tindari e Taormina. Esperienze che gli permettono di affinare e comprendere i tempi e i segreti scenici e di capire l’importanza e la bellezza del dialogo col pubblico. Nel 2001 fonda il Gruppo Clown dei “Su e Giù”, dando vita a spettacoli teatrali dai contenuti grotteschi e surreali.

Contemporaneamente, intraprende il percorso letterario. Emilio Barbera, direttore della Euno Edizioni, gli apre le porte dell’Editoria, con la pubblicazione di “Caio Lo Spaventapasseraio E Altre Storie” (maggio 2013 – terza ristampa) e di “Due Calzini Blu” (2016). Con una fascia di lettori che ormai abbraccia l’intera penisola e con un consenso sempre crescente“.

Appuntamento, dunque, giorno 29 Gennaio, per conoscere lo scrittore barcellonese Matteo Abbate. Le illustrazioni  del libro “Due calzini blu” sono di Daniela Costa, Euno Edizioni, la presentazione avverrà a Barcellona Pozzo di Gotto, presso il Parco “Maggiore La Rosa” (ex Stazione Vecchia, presso il monumento  Seme D’Arancia), alle ore 17:00. E’ un incontro organizzato dalla Biblioteca Comunale Per Ragazzi “Oasi”, patrocinato dal Comune di Barcellona P.G., Assessorato alla Cultura, con l’intervento del Sindaco, dott. Francesco Materia, dell’Assessore alla Cultura, avv. Ilenia Torre, del relatore prof. Francesco Speciale. Moderatrice dell’incontro, la dott.ssa Mariella Chiaramonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *