MA Musica Arte: Meg inaugura il nuovo Diskopartyzani

Il dancefloor indie-rock di Trinacra Beat Box ospita l’unica data siciliana del live, dove l’elettronica regna sovrana, della cantante  napoletana che sta lavorando al nuovo disco

Dopo l'exploit della stagione 2012, il boom 2013 e le special guest (Paolo Benvegnù, Bundamove, Q Beta, Frankie HI NRG), sabato 2 novembre al Ma Musica Arte, il club di via Vela 4-6 a Catania, si riaccendono i riflettori su Diskopartyzani, “la resistenza” del divertimento, l’appuntamento mensile che sposa il teatro e il dancefloor del Ma Musica Arte con i suoni non convenzionali e senza frontiere della crew Trinacria Beat Box formata da Antonio Vetrano, Renato Gargiulo e Giancarlo “JJ” Salafia, che dal 2006 fa ballare con selezioni musicali alternative, pop, indie, rock, Anni 80, balcanica, ska e patchanka. E per il primo appuntamento della nuova stagione, special guest dal vivo sarà Meg.


Dopo la pubblicazione di “Promemoriai”, “Il confine tra me e te”, "Estate" ed i sorprendenti remix a cura degli artisti che collaborano col Multiformis Lab, Meg è tornata sul palco (prima data sabato 26 ottobre da Roma) per il suo tour autunnale. Un live dove l'elettronica regnerà sovrana, i bpm e i suoni risponderanno all'esigenza urgente del corpo di luce, di sole, di dolce tepore delle notti estive, di uscire dai letarghi e dai freddi invernali, di ballare come inno alla vita. Meg sarà accompagnata in tour dai musicisti Mario Conte (synths ed elettronica), Marco “Benz” Gentile (violino elettrico, synths, surdo) e Alfredo Maddaluno (batteria elettronica e acustica, synths). «Volevo musicisti che suonassero più strumenti perché nei miei pezzi convivono  varie anime, musicisti che con disinvoltura potessero passare da frasi melo' di violini a linee di basso superelettro. Tutti e tre hanno studiato pianoforte: questo permetterà in alcuni brani arrangiamenti contrappuntistici e a più voci, insomma musica da camera con suoni totalmente elettronici».
Meg (Maria Di Donna) nasce a Napoli, in una famiglia dove si respira musica a 360°: dalla canzone napoletana a quella italiana degli Anni '70, dal jazz al pop dei Beatles (da bambina era convinta che i quattro di Liverpool fossero amici dei suoi genitori! ), dal samba alla canzone di protesta; una mistura musicale che, unita allo studio del pianoforte, influenzerà inevitabilmente la sua successiva produzione musicale.
Nel 1994, durante l'occupazione dell’Università, dove frequentava la facoltà di Lettere (stava per laurearsi con una tesi su Dante), entra nei 99 Posse, dando una svolta nodale alla propria vita, e a quella del gruppo. Partecipa quindi attivamente alla scrittura di quattro dischi fondamentali per il panorama della musica italiana d’avanguardia (“Cerco Tiempo”, “Corto Circuito”, “La vida que vendra’”, “NA_99_10” ), abbracciando con nonchalance il movimento musicale underground in fermento e le top-charts pop.
Nel 2001 realizza il progetto Nous, componendo la colonna sonora per lo spettacolo teatrale “Dentro la tempesta” della compagnia sperimentale Krypton, tratto, appunto, da "La tempesta" di William Shakespeare. I Nous prendono attivamente parte allo spettacolo: eseguono le musiche in scena e Meg recita nel ruolo di Ariel. Nel 2002 esce il cd “La tempesta”, tratto da questa esperienza e firmato Nous. Siamo alla fine del 2004. Dopo la separazione del gruppo, Meg dà vita al suo primo disco solista, prodotto insieme a Carlo Rossi, dal titolo “Meg”, per il quale è autrice dei testi e compositrice delle musiche, e che viene stampato dalla sua etichetta, la “Multiformis”, con distribuzione Bmg.
Il 2006 la vede impegnata in alcune collaborazioni: con gli Gnu Quartet, e con il trio romano di culto (ormai noto in tutto il mondo) degli Zu, con i quali rilegge il pezzo di Garbo “Up the line”. Nel 2007 viene coinvolta dalla pianista Katia Labeque nel progetto sperimentale di rivisitazione delle canzoni dei Beatles “Across the universe of languages”, nel quale Meg canta la lisergica “Lucy in the sky with diamonds”. Nel progetto sono coinvolti ospiti del calibro di Giovanni Sollima, Massimo Pupillo, Vika Mullova, Marque Gilmoure, Patty Smith e Daniel Day Lewis. Questo progetto è stato poi declinato nei due prodotti discografici “B for Bang – Across the Universe of Languages” e “B for Bang – Rewires the Beatles”: in quest’ultimo Meg canta “Dear prudence” e “I’m mine”.
Grande interesse hanno sucitato le sue esibizioni live del 2007 in formazione minimal-emozionale, piano e voce, con l’aggiunta ultimamente anche di un trombone, insieme ai musicisti con il vizio della sperimentazione Mario Conte e Nicola Ferro.
2008, esce “Psychodelice”, il suo nuovo album co-prodotto insieme a Stefano Fontana, a.k.a. Stylophonic, da cui verranno estratti i singoli “Distante” e “E’ troppo facile”. Alla pubblicazione è seguito un lungo tour, la cui seconda parte, “Psychodelice 2.0”, ha portato in scena uno speciale live set curato dai Phone Jobs che accompagnavano il live in versione iPhone Ensemble.
Il 2012 è iniziato con “Tattoo Girl”, collaborazione con gli Analog People In A Digital World, entrata proprio in questa fine novembre all’interno della UK Club Chart di Music Week. L’estate del 2012 ha avuto come colonna sonora “Satellite”, il brano di Colapesce che il cantautore siciliano ha voluto reinterpretare con Meg.
27 novembre 2012: esce “Promemoria”, il primo singolo che anticipa il suo terzo album solista. Nei primi mesi del 2013, il brano viene presentato in giro per l'Italia in un suggestivo tour “bipolare” insieme a Colapesce, nel quale i differenti stili compositivi ed interpretativi dei due artisti si sono fusi in una singolare alchimia.
“Promemoria” viene seguito, ad aprile 2013, dall'uscita di “Il confine tra me e te”, (il cui videoclip – anche in questo caso diretto da Umberto Nicoletti – affianca a Meg un protagonista d’eccezione, Elio Germano): i due brani sono le prime tappe del nuovo progetto artistico di Meg che culminerà col suo terzo album solista in uscita a inizio 2014 per la sua etichetta Multiformis.
Questa nuova fase della produzione di Meg si impreziosisce della collaborazione di produttori di musica elettronica e videomaker ai quali Meg ha voluto affidare la realizzazione di remix audio-video di “Promemoria” e “Il confine tra me e te”: nasce così “Promemoria Remix E.P.” (remix di Pink Holy Days, Godblesscomputers e M+A) e “Il Confine tra me e te remix E.P.” (remix di Iori’s Eyes, Origami, Futuro e Dark Side Kontest), su iTunes dal 4 giugno, ed i rispettivi videoclip.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *