L’Unione Europea abolisce il roaming dal 2017

 Nuova intesa su tariffe telefoniche a partire da  giugno 2017. le compagnie telefoniche non potranno far pagare alcun sovrapprezzo all'utente che manda sms, fa telefonate o usa internet 

 

L'Unione Europea ha abolito il roaming. Dal 15 giugno del 2017 le compagnie telefoniche non potranno far pagare alcun sovrapprezzo all'utente che manda sms, fa telefonate o usa internet all'interno dei confini dell'Unione Europea: le tariffe saranno le stesse applicate nel Paese di provenienza. La decisione è arrivata dopo un accordo fra il Parlamento e gli Stati membri trovato dopo lunghe trattative.

Le tariffe cominceranno a diminuire già dal 30 aprile 2016 con l'introduzione di un massimale di 0,05 euro per minuto a chiamata e di 2 centesimi per gli sms. L'accordo inoltre prevede che le compagnie telefoniche si impegnino per la neutralità della rete e garantiscano la qualità della connessione.

Il testo dovrà essere ratificato nei prossimi mesi dal Parlamento e dal Consiglio europeo.

Cos'è il roaming? È in sostanza di un accordo fra società che consente ad una di queste di utilizzare le reti telefoniche dell'altra. Questo avviene fra reti nazionali o, più comunemente, nelle reti internazionali, in situazioni in cui si è costretti ad appoggiarsi a reti esterne per poter continuare ad offrire al cliente il servizio telefonico. Di solito l'uso della rete è garantito attraverso un ingente sovrapprezzo, stabilito sulla base del piano tariffario a cui si è sottoscritti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *