Lungomare Fest, un festa per tutti: ambiente, eventi, sport, cultura e solidarietà

Presenti oltre 70 realtà sociali di varia estrazione, dal terzo settore ai club service, dalle società scientifiche alle autorità di pubblica sicurezza

20191006_163339_2 foto principale

Presenti oltre 70 realtà sociali di varia estrazione, dal terzo settore ai club service, dalle società scientifiche alle autorità di pubblica sicurezza.

Iniziativa del Lungomare Fest promosso dal Comune di Catania con altre numerose realtà del territorio pubbliche e private, tema-guida “la solidarietà” delle attività previste al lungomare di viale Ruggero di Lauria e via Artale Alagona, che è stato chiuso al traffico veicolare. Il CSVE (Centro Servizi Volontariato Etneo) in collaborazione con l’assessorato comunale alla famiglia ha coordinato operativamente le azioni del “Lungomare del Volontariato”.

“Lungomare Fest – ha commentato il sindaco Salvo Pogliese – si conferma un’iniziativa che sta avendo un successo strepitoso: oltre centomila le presenze registrate ogni prima domenica del mese da marzo scorso. Ringrazio quanti si sono prodigati, assessori in testa, per rendere ogni appuntamento sempre più coinvolgente e partecipato, una vera e propria festa che piace a cittadini e commercianti che apprezzano la nuova formula. Chiudiamo in bellezza – ha proseguito il primo cittadino – prima della pausa invernale con un appuntamento all’insegna della solidarietà. Il volontariato e tutto il terzo settore, dimostrano ancora una volta, grazie anche all’azione di coordinamento del CSVE, una grande capacità organizzativa, costituendo un supporto irrinunciabile per il welfare locale, fornendo servizi e attività indispensabili per tutta la cittadinanza, un’azione su cui l’assessore Giuseppe Lombardo è quotidianamente impegnato soprattutto per garantire le fasce più deboli”.

Le iniziative si sono snodate tra percorsi sensoriali sull’abbattimento delle barriere architettoniche e progetti di promozione del volontariato, tra aree mediche dedicate anche a screening e spazi riservati a iniziative di protezione civile e sicurezza, primo soccorso, attenzione alle fragilità sociali e alle disabilità, con circa trecento volontari impegnati. Focus anche sull’ambiente con promozione della mobilità sostenibile e sensibilizzazione alle attività di riciclo. L’Autobus della Salute dell’Amt ha accolto le prenotazioni, aperte a tutti gratuitamente, degli screening per la diagnosi precoce del tumore al seno, della cervice uterina e del colon del retto. Dermatoscopia epiluminescenza finalizzato alla prevenzione secondaria del melanoma cutaneo, con il Dott. Marcello Stella, presidente incoming Rotary Club “Catania Duomo 150” Distretto 2110 Sicilia-Malta, con numerose adesioni. Dott. Manlio Leonardi, delegato nazionale solidarietà Lions, oltre all’azione di lotta al fumo a cura della lega antifumo.

Fra le tante realtà associazionistiche è stata presente la “Stella Danzante Onlus” che, in collaborazione con l’I.I.S. G. B. Vaccarini, puntando i riflettori sulle problematiche legate ai disturbi alimentari, ha partecipato anche la scrittrice Gaia Sarpietro che ha dedicato ultimamente ai disturbi alimentari un libro “Né carne, né pesce”.

La presidente Dott.ssa Maria Piana, e, i volontari, hanno allestito un Gazebo in Piazza Tricolore, fornendo informazioni, come sottolinea “sulle attività dell’associazione e sulla possibilità di approccio terapeutico nella nostra città, dove ci si può rivolgere all’ospedale di Acireale per la cura dei minori ed al DH del V. Emanuele per la cura dei pazienti adulti”.

Non sono mancati i momenti di svago, organizzati dai docenti (Prof. Antonio Montalto e Prof. Angelo Riolo) e dagli studenti del liceo, che hanno invitato i passanti a mettersi in gioco su un campo da tennis e le attività esperenziali proposte dalle psicologhe e dalla nutrizionista, volontarie che supportano l’associazione (dott.sse M. Di Stefano, S. Destro, D. Cantale, O. Licciardello).

IMG-20191006-WA0017

“Nell’occasione si è provveduto ad una raccolta di firme in calce ad una lettera aperta indirizzata al Presidente della Regione Siciliana, aggiunge Piana, con cui si sollecita l’apertura di un centro di riferimento per la cura dei disturbi alimentari a Catania, poiché, allo stato attuale, per troppe famiglie si presenta l’esigenza di affrontare i cosiddetti “viaggi della speranza” per spostarsi nelle regioni più attrezzate a far fronte a questa emergenza”.

I disturbi alimentari rappresentano una nuova forma di epidemia che continua silenziosamente a mietere vittime. È il secondo indice di mortalità dopo gli incidenti stradali, fra i giovani dai 15 ai 25 anni e la sua forbice si allarga in maniera esponenziale fra la popolazione interessando anche l’età infantile e gli adulti.

“L’associazione, ribadisce, continuerà a lottare affinché il diritto alla saluta ed alle cure venga garantito ad ogni singolo cittadino in maniera uniforme su tutto il territorio italiano”.

Splendida cornice le attività di intrattenimento all’insegna di musica, sport, cultura, anche con l’autobooks librincircolo e gli stand del mercatino dell’artigianato.

E ancora sfilate ed esibizioni canore solidali, ma anche balli country, concerti dal vivo che sul palco di piazza Nettuno si alterneranno per l’intera giornata. Numerose le attrazioni per i bambini: spettacoli di magia, giochi a grandezza naturale sulla sicurezza stradale, esibizioni di trampolieri, “scultori” di palloncini e bolle di sapone. E ancora tornei aperti di basket, pallamano, calcio balilla umano, calcio a cinque, dimostrazioni di varie discipline motorie. Un’ area di sosta gratuita dedicata ai diversamente abili è stata predisposta in via del Rotolo, con accesso dalla rotatoria Sant’Agata di viale Alcide De Gasperi.

La manifestazione ha avuto un grande successo di pubblico e le attività di vario genere hanno coinvolto migliaia di cittadini catanesi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *