Luca Madonia e “La monotonia dei giorni” al MA di Catania

Il cantautore si è esibito al Ma di Catania con i pezzi del suo nuovo album

E finalmente, dopo l’incontro avvenuto in settimana in studio a Globus Radio Station & Web Television, è arrivato anche il momento di incontrare Luca Madonia “in azione” e l’occasione si è presentata al MA di Catania, ormai celebre locale in prossimità del Castello Ursino, dove sono passati e dove passeranno ancora ad esibirsi nomi famosi della Musica nazionale ed estera.

Luca è in pieno Tour, denominato come il suo nuovo disco “La Monotonia dei Giorni”, distribuito dalla Universal e prodotto da Madonia e Carbone, registrato presso Narciso Records.

In questo disco ci racconta Luca che c’è la partecipazione, in una delle dieci tracce contenute, di Donatella Finocchiaro e in un’altra di Carmen Consoli, con la quale esiste da tempo una grande amicizia e grande collaborazione.

Spesso, infatti, Luca Madonia è apparso ai concerti di Carmen Consoli, suonando con lei alcune canzoni.

Questo disco è uscito a marzo di quest’anno e il Tour si è protratto per moltissime tappe in tutta Italia. Luca ci ha detto che vorrebbe farne altre in Sicilia, la sua terra d’origine.

La biografia di Luca è musicalmente attraversata da esperienze continue e cambiamenti importanti, partendo con i Denovo, in cui cantava assieme a Mario Venuti e Toni Carbone. Un’avventura interessante iniziata negli anni ottanta e proseguita con delle belle produzioni discografiche.

Ricordiamo, ad esempio i cinque album prodotti “Niente insetti su Wilma“, “Unicanisai“, “Persuasione“, “Così fan tutti” e “Venuti dalle Madonie a cercar Carbone“, prodotto da Franco Battiato.

Il tutto nel periodo dal 1984 al 1989. Nel 1990 il gruppo si è sciolto e Luca Madonia ha proseguito da solista la sua strada, adottando e sfruttando la sua passione cantautorale per proporsi al pubblico con diversi brani, tra cui “Passioni e Manie” “Bambolina”, “Moto Perpetuo”.

Degna di nota la sua partecipazione a Sanremo 2011 e, proprio in contemporanea a questa nuova partecipazione al Festival, la Universal Music Italia pubblica l’album “L’alieno”, che contiene anche il brano “Il vento dell’addio”, portata sul palco insieme a Franco Battiato durante la serata dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia.
Insomma una storia musicale, descritta in una grande biografia, che ha di fatto condizionato le sue scelte e sperimentazioni musicali, comunque proseguita con una certa attenzione dedicata allo stile dei Denovo, collaborando con diversi musicisti e diverse produzioni, che si potranno leggere e conoscere in modo molto più dettagliato visitando il suo Sito Ufficiale www.lucamadonia.it

Mentre per il magico 14 novembre in cui siamo riusciti ad assistere, dopo l’intervista in video, visibile su Globus Radio & Web Television, al suo concerto, Luca ci ha proposto una scaletta davvero varia e con delle piacevolissime chicche, a cominciare dall’apertura, con un duo davvero meritevole di buon successo formato da Andrea Cassese, chitarra e voce, accompagnato al piano e alle trombe da Umberto Paudice, che ci hanno proposto alcuni pezzi del loro album “Oltre gli Specchi”.

Mentre nel corso del concerto, ecco l’apparizione di  Rita Botto che, accompagnata da Luca Madonia e dalla formazione della sua band, composta da Ambra Scamarda al bass guitar, Denis Marino alla chitarra elettrica ed Enzo Velotto alla batteria, ha proposto due brani davvero particolari: “Stranizza d’ Amuri” e “Il Vento dell’Età”.

Luca ha proposto invece pezzi come, tra gli altri previsti, “ L’ultima Persona al Mondo”, “La Monotonia”, “Il Destino”, “La Consuetudine” , “L’Alieno”, per poi regalare, terminato il concerto, al foltissimo pubblico assiepato addosso al palco, tre bis quali “La Paura del Buio”, “Animale” e “Non c’è Nessuno”.

Il consueto “assalto” per foto ed autografi da parte di moltissime sue ammiratrici,ma anche amici e sostenitori è stata la bella, classica, cornice di conclusione del concerto.

Il Tour prosegue ancora con diverse tappe, prima di rivolgere l’attenzione alla preparazione di un Tour nuovo e produzioni di nuovi pezzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *