Lo scrittore e giornalista Francesco A. Russo a Stromboli

Dopo il suo ultimo libro "Il vestito cucito addosso", Francesco A. Russo, apprezzato autore contemporaneo, incontra i lettori a "La Libreria sull’Isola”.

Locandina_orizzontale

Venerdì 12 agosto, dalle ore 18:30, nei locali all’aperto dell’incantevole “Libreria sull’Isola” di Stromboli, si terrà l’incontro con lo scrittore e giornalista Francesco A. Russo, in collaborazione col Gruppo Brancato e Inkwell Edizioni. Dialogherà con l’autore Massimiliano Cavaleri.

Dopo il suo ultimo libro di successo Il vestito cucito addosso, pubblicato nel 2012, che ha superato la sua sesta ristampa, e l’ultima pubblicazione a gennaio del 2015, la traduzione (con postfazione) de Il Piccolo Principe che ha già venduto più di 10.000 copie, lo scrittore Francesco A. Russo, apprezzato autore contemporaneo giunto alla sua quinta pubblicazione, incontrerà tutti coloro che amano la lettura e la letteratura nella magnifica location de “La Libreria sull’Isola”.

Una passione per la scrittura che nasce per caso la sua, nel 2001, subito dopo la morte prematura del padre. Scrivere diventa un’esigenza, un modo per uscire fuori e venire allo scoperto. Emozionasi ed emozionare, questa la sua missione. “Scrivo per necessità. È diventato un bisogno primario ormai. Come mangiare, bere, dormire – dichiara lo scrittore – un’attitudine che dona alimento e consistenza alla mia natura, i miei libri sono il frutto di chi asseconda il proprio cuore, di chi sceglie di essere se stesso”.

L’autore siciliano, catanese di nascita ma parigino d’adozione, ritorna a Stromboli dopo qualche estate di pausa, per un incontro letterario che verterà sui suoi libri, sul potere delle emozioni, sulla scrittura, in un confronto bilaterale con i presenti sui fatti attuali e quotidiani: “La situazione è disastrosa, tuttavia ho molta speranza, dentro di me, e in qualche anima spirituale che incontro qua e là. Non è mai tardi per risvegliare le coscienze. È un obbligo che abbiamo nei nostri confronti e nei confronti delle generazioni future. La scrittura, come l’arte e la cultura in genere, è un veicolo eccezionale.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *