L’Item Nuoto Catania sconfitta a Civitavecchia

L’Archigen Acicastello cede alla capolista. Si interrompe a Civitavecchia la lunga striscia di sette vittorie consecutive dell’Item Nuoto Catania.

Nel big match della diciassettesima giornata del campionato di serie A2 maschile, la formazione rossazzurra di mister Peppe Dato viene superata allo “Stadio del Nuoto” dalla capolista Civitavecchia per 16-10, dopo aver lottato con i padroni di casa per tre tempi. Una sconfitta che non muta la posizione di classifica degli etnei, che rimangono al terzo posto della classifica del girone sud con 34 punti e alla ripresa del campionato, dopo la sosta per le festività pasquali, ospiteranno alla piscina “Francesco Scuderi” la Roma Nuoto.

L’Item apre le marcature con Riccioli ma il Civitavecchia ribalta a fine tempo con Foschi e Muneroni. È ancora la squadra rossazzurra a realizzare per prima nel secondo quarto con Beltrame per poi tornare in vantaggio con Casasola in superiorità numerica per il momentaneo 4-3. Quattro gol di fila permettono ai padroni di casa di compiere il primo break della partita ma Giorgio Torrisi fissa il punteggio a metà gara sul 7-5 con una conclusione precisa su uomo in più. Il tira e molla continua nel terzo tempo con il Civitavecchia che prova ad allungare mentre l’Item accorcia sul -2 ma non riesce a trovare il guizzo giusto per mettere il fiato sul collo al Civitavecchia e a fine parziale il punteggio è di 11-8. Negli ultimi otto minuti l’inerzia della gara rimane ancora nelle mani della capolista che piazza un nuovo break di tre reti consecutive e ipoteca il risultato.

Non è stata una delle nostre migliori partite ma bisogna riconoscere che il Civitavecchia ha disputato una grande gara da prima della classe – dichiara mister Peppe Dato –. Non abbiamo avuto il piglio delle ultime settimane, abbiamo fatto male con l’uomo in meno e anche dal punto di vista atletico non siamo stati all’altezza. Può capitare una giornata storta e la considero una parentesi che può servire se interpretata nel modo giusto. La sosta ci servirà per recuperare energie mentali e fisiche, dobbiamo tenerci stretto innanzitutto il terzo posto e in questo senso la partita con la Roma Nuoto sarà fondamentale”.

Il Civitavecchia ha meritato di vincere – afferma il presidente Mario Torrisi –. Non abbiamo giocato malissimo, siamo stati in partita fino al terzo tempo ma abbiamo commesso troppi errori banali e soprattutto abbiamo preso tanti gol evitabili. Ci aspettano cinque partite al termine del torneo, cinque finali da vincere e poi a fine campionato tireremo le somme”.

Sconfitta in casa della capolista per l’Archigen Acicastello nella terza giornata di ritorno del campionato di serie B maschile. La formazione etnea di mister Cacia non demerita nel complesso alla piscina Scandone di Napoli ma paga un avvio timido contro la prima della classe Del Bo Aqavion, andando al cambio di vasca di metà gara sotto per 7-4. Dal terzo parziale i castellesi giocano alla pari con l’unica formazione imbattuta del girone ma non riescono più a invertire le sorti dell’incontro ed escono sconfitti dalla Scandone con un punteggio finale di 9-5.

Non abbiamo avuto il giusto approccio alla gara e siamo entrati in acqua troppo timorosi – spiega mister Salvo Cacia –. Nei primi due tempi siamo stati poco aggressivi non riuscendo a trovare soluzioni in attacco e in difesa e abbiamo pagato a caro prezzo questo atteggiamento. Questa sconfitta non cambia nulla nel nostro cammino, fino a quando la matematica non ci condannerà proveremo in tutti i modi ad agganciare la zona play-off”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *