Lions e Leo Club Messina Ionio: Santoro e le nuove frontiere in oncologia

A Messina il Lions ospita il Prof. Armando Santorodell’Humanitas di Milano per una lectio-magistralis sulle nuove frontiere nella cura dei tumori. A Lui il “Premio Messina Ionio”.LC Messina Ionio

Nella prestigiosa Aula Magna del Rettorato dell’Università degli Studi di Messina, straripante di pubblico, alla presenza del Magnifico Rettore Salvatore Cuzzocrea, del Governatore Dott. Vincenzo Leone, del DG Team, di tantissimi Lions e Leo provenienti da ogni parte della Sicilia, si è svolto il Service per il Cittadino: “Illuminiamo il futuro del paziente affetto da tumore: nuove frontiere in oncologia”.
Organizzato dal Lions e dal Leo Club Messina Ionio che martedì 9 aprile, ha accolto il Prof. Armando Santoro, Direttore Cancer Center Oncologia Medica ed Ematologia dell’Humanitas di Milano.
L’apprezzato scienziato messinese, conosciuto in tutto il mondo, ha tenuto con elevatissima competenza, una lectio-magistralis a carattere divulgativo, sulle nuove frontiere nella cura dei tumori. E lo ha fatto con quella semplicità dialettica che è caratteristica delle personalità di grande levatura come è appunto il Prof. Armando SantoroSantoro
Il Rettore Cuzzocrea, nel complimentarsi con i Lions per l’organizzazione e con il Prof. Santoro per i successi professionali raggiunti, ha espresso una chiara e vibrata nota di rammarico, in quanto il Prof. Santoro per raggiungere questi traguardi è stato costretto ad andar via e realizzarli altrove perché questa Università non è stata capace di metterlo nelle condizioni di studiare e lavorare adeguatamente. La tematica trattata ha messo in luce come, ad oggi, sconfiggere il tumore non sia più una speranza, ma una possibilità concreta. Il service è stato indirizzato ai cittadini, con lo scopo di arrivare a tutti, ai medici ed alle famiglie che vivono questo dramma, per diffondere un messaggio di speranza e, al tempo stesso, di forte consapevolezza, necessarie a combattere e sconfiggere questo male.
Il tumore, come hanno affermato il Prof. Santoro e gli illustri cattedratici che hanno partecipato alla tavola rotonda coordinata dal dott. Pietro Spadaro, Direttore Oncologia ed Ematologia della Casa di cura Villa Salus, è il male del nostro secolo, infatti l’8% della nostra popolazione ha avuto contatto con una patologia di questo tipo, la sua diffusione ha un carattere più che sociale, ogni giorno sono 1000 i pazienti ammalati, 365 mila i nuovi casi all’anno, ma se “la malattia fino a poco tempo fa era considerata incurabile, adesso possiamo realmente guarire il 65 – 70% dei casi e curarne almeno il 90%”.
TuccariLe nuove frontiere e le nuove tecnologie permettono un confronto con il tumore completamente nuovo, approfondito e specifico.
Sebbene le cellule neoplastiche combattano con arguta resistenza, adesso abbiamo la possibilità di individuare recettori di superficie e da questo la capacità di colpirle direttamente, motivo per il quale, i singoli tumori vengono divisi in diversi sottotipi, ciascuno va curato con un trattamento distinto; test specifici rendono conoscibili le probabilità di ammalarsi; sono moltissimi i risultati raggiunti, e Messina può vantare, al Policlinico, il primato del laboratorio di Anatomia Patologica Biomolecolare del Prof. Giovanni Tuccari, qualificato a livello internazionale.
Accanto alla ricerca ed alla scoperta di nuove frontiere, ulteriore punto fondamentale e mai sufficientemente sostenuto nella battaglia contro il cancro è quello della prevenzione. Non solo la prevenzione evita che il tumore si manifesti, ma rende la sua cura molto meno pericolosa ed invasiva.
I Lions e i Leo del Messina Ionio svolgono, da anni, una campagna di formazione ed informazione nelle scuole superiori attraverso il Progetto Martina, trovando una grande collaborazione nel corpo docente ed una forte sensibilità nei ragazzi anche nell’ambito della donazione del sangue e del midollo osseo.
56749260_671096906640433_4576951767501111296_nIl Service a cui è stato dato uno specifico taglio divulgativo, fortemente voluto dal PDG Francesco Freni Terranova e dal Presidente Maurizio Provenzano, ha consentito ai numerosissimi convenuti, di apprendere le recenti conoscenze sull’atlante genetico dei tumori, sulla nuova mappatura del cancro e dei processi cruciali che portano al suo sviluppo (stile di vita), delle nuove acquisizioni relative alla biologia dei tumori che rivoluzionano l’approccio terapeutico al trattamento delle neoplasie.
Nel contesto dell’incontro, si è svolta anche la VII edizione del “Premio Messina Ionio”, che vuole onorare, dare rilevanza a cittadini messinesi che con impegno, intelligenza e spirito di sacrificio si sono distinti a livello nazionale ed internazionale nell’ambito della loro attività, realizzando attività meritorie in qualsiasi ambito della vita sociale e professionale, contribuendo a divulgare il nome della Città di Messina in tutto il mondo. Santoro1Quest’anno è stato conferito allo Scienziato e Cattedratico Messinese Prof. Armando Santoro con la motivazione espressa dal PDG Francesco Freni Terranova: “Il Premio Messina Ionio, vuole riconoscere al Prof. Armando Santoro, il grande impegno nell’ambito della professione di medico-oncologo, vuole metterne in evidenza l’intuito, la genialità, la passione, la spinta costante spesa nella ricerca, ma più di ogni altra cosa vuole rendere merito alla sua grande carica di UMANITA’!
56780999_671079119975545_2697858602898554880_nI Lions e i Leo del Messina Ionio, sono stati ancora una volta cassa di risonanza, smuovendo le coscienze, diffondendo l’importanza della cura, della prevenzione e permettendo di affrontare la paura.
Nelle conclusioni il Governatore del Distretto Sicilia Dott. Vincenzo Leone ha sottolineato che il tumore è un mostro terribile, un nemico senza cuore, ma le possibilità di combatterlo ci sono, così come di sconfiggerlo. La speranza di vittoria non è solo un sogno ma una possibilità concreta, raggiunta e raggiungibile sempre di più, grazie alla forza di tutti gli appassionati scienziati, che come il Prof. Armando Santoro, si impegnano in questa battaglia ed al coraggio di tutti quei pazienti che non si arrendono e continuano a combattere. E riprendendo l’intervento del Rettore Cuzzocrea, ha sottolineato quanto sia importante che la nostra terra di Sicilia offra adeguate opportunità di formazione e di crescita per i giovani.
Il Presidente: “Per quanto riguarda Noi Lions e Leo del Messina Ionio, siamo e saremo sempre presenti e vicini a chi soffre ed alle esigenze del nostro territorio , fedeli al nostro WE SERVE”.
(fonte FB: PDG Francesco Freni Terranova)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *