Lions Club Catania Faro Biscari. Le Banche nell’Era Digitale

Le Banche nell’Era Digitale. Sempre più importante la figura professionale al fianco del risparmio del cittadino nel rispetto tecnologico.
Questo il tema dibattuto nella sala conferenze dell’Hotel Nettuno di Catania in un Gran Salotto dal Lions Club Catania Faro Biscari. 

Il dott. Alessandro Palermo – Family Banker Senior Manager – Banca Mediolanum  e il dott. Domenico Bondì – Business Manager e Financial Advisor – Allianz Bank tra il presidente del Lions Catania Faro Biscari – Col. med. dott. Enzo Stroscio – e il presidente di Zona 12 – dott. Alberto Rovelli.  

Un istituto di credito viene comunemente considerato come il luogo dove un risparmiatore versa i propri risparmi (creditore) o un tizio chiede un prestito o accende un mutuo (debitore). In pratica il bancario esercita l’attività di intermediario tra il denaro e il cliente.
In questi ultimi anni c’è stata una rivoluzione grazie alla digitalizzazione degli uffici che semplificano sia il lavoro delle banche sia l’approccio dell’utente con gli istituti di credito. In uno la meccanizzazione consente di fare a meno (ma solo in parte) della figura del bancario. Oggi col bancomat puoi prelevare i tuoi risparmi in qualsiasi parte del mondo e in pochi secondi; si può conoscere il tuo credito o col cellulare o col computer.
Queste innovazioni facilitano il compito del creditore, al quale, però, manca il contatto umano con chi ti può aiutare, consigliare a fare determinati acquisti. I pro e i contro di queste innovazioni sono stati oggetto di un interessante incontro organizzato dal Lions Catania Faro Biscari il cui Presidente dott. Vincenzo Stroscio, introducendo il tema ha messo in luce quali sono i fattori positivi delle banche moderne e i servizi che vengono  erogati ai clienti.
Il prof. Massimo Paradiso, Delegato Distrettuale Lions Area Cultura e Comunicazione (Distretto 108Yb Sicilia), ha messo in risalto i  pregi delle nuove innovazioni, ma ha giustamente rimarcato che non tutti i cittadini hanno la capacità di interloquire con le banche attraverso il cellulare o il computer; e ancora soltanto pochi comprendono cosa sia la ”Family Private Bank” o il “Financial Advisor” o ancora il “Business Advisor”.
La dott.ssa Gabriella Seminato, funzionaria della Banca Mediolanum ha dichiarato che i bancari non sono scomparsi e sono sempre a disposizione del cliente per aiutarlo a risolvere ogni suo problema.
Il dott. Alessandro Palermo, senior manager della Banca Mediolanum, ha fatto una dettagliata analisi della situazione bancaria di tutti i paesi del pianeta, mettendo in risalto la grave crisi che ha investito gli istituti di credito. “Il risparmiatore – ha detto – che vuole custodire i propri risparmi deve scegliere una banca che ha tre requisiti determinanti: la redditività, la liquidità e la redditività”.
Il dott. Alessandro Bondì, Business Manager dell’Allianz Bank, ha fatto presente che è vero che vi sono banche in grave crisi, e quindi commissariate, ma vi sono istituti ai quali si può accedere con tranquillità. Nel corso del dibattito che è seguito è stato rilevato, tra l’altro, che un risparmiatore che affida il proprio denaro ad una banca, una volta riscuoteva il fruttato, oggi non riceve nulla, anzi a fine di ogni anno deve dare qualcosa alla banca.
Interessante la partecipazione del Console di Grecia dott. Arturo Bizzarro e il Delegato Lions per le Relazioni Internazionali, ing. Turi Grasso.
Ha chiuso il dibattito il Presidente di Zona dott. Alberto Rovelli, il quale si è congratulato con gli organizzatori per il tema trattato in ogni sfaccettatura e con grande professionalità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *