Lions Club Catania Faro Biscari e Banca Mediolanum per ‘Ripartire dal Zero’

Venerdì 14 Febbraio 2014 – Hotel Nettuno – Catania. “Salotto Lions” sul tema: “RIPARTI DA ZERO” CON MEDIOLANUM – Il conto corrente: nuovi scenari per il cittadino.

Lo scorso venerdì 14 febbraio presso la sala conferenze dell’Hotel Nettuno di Catania si è tenuto l’interessante “Salotto Lions” sul tema: “RIPARTI DA ZERO” CON MEDIOLANUM – Il conto corrente: nuovi scenari per il cittadino, un incontro sul conto corrente bancario e i nuovi scenari per i cittadini, sotto i riflettori accesi della crescente crisi economica italiana.

Consueti e graditi i saluti di rito del presidente di zona, prof. Vittoria Castelli e del presidente del Lions Faro Biscari, dr. Giuseppe Bellofiore.

L’incontro, fortemente voluto e realizzato dal Lions Club Catania Faro Biscari, con la collaborazione di Globus Magazine, è stato magistralmente introdotto e coordinato dal General Director della rivista, il col. Med. dr. Enzo Stroscio, che ha agevolmente introdotto l’argomento per poi lasciarne la trattazione al dr. Alessandro Palermo, esperto finanziario, Group Manager di Banca Mediolanum – Catania.

Messa subito in osservazione la forte crisi economica che, allo stato attuale, attanaglia l’Europa e soprattutto l’Italia. Perché, da un’acuta osservazione di altri Stati, come l’America – che registra un aumento del PIL rispetto al 2012 del +3% – risulta ancora più chiaro come molti altri Paesi stiano realmente uscendo dalla crisi, ma questo connotato positivo non sfiora ancora il nostro Continente. Questo, da un certo canto, ci invoglia all’acquisto di titoli esteri, in una certa qual misura molto più sicuri di quelli europei: ma la banca nostra di riferimento – comunque – resta e resterà italiana. Ed è proprio per questo motivo che dobbiamo imparare ad avvalerci di una scelta intelligente, ponderata e responsabile, che non rischi di mettere in pericolo i nostri risparmi di ieri e le nostre certezze per il domani.Perché in fin dei conti, i ben 5 miliardi di IMU che abbiamo dovuto a fatica sborsare sono finiti pulitamente nelle tasche di MPS’, sottolinea il dr. Palermo. ‘Da giugno 2013, oltretutto, le Banche europee in crisi, qualora non si ravvisi in esse uno stato di recessione, possono entrare in Amministrazione Straordinaria. Ciò significa che, per le perdite sino all’8%, saranno gli stessi azionisti, gli obbligazionisti nonché i correntisti con giacenze superiori ai 100 mila euro a sopperire “di tasca propria” alle perdite del proprio Istituto di Credito. Alla luce di tutto ciò, oggi scegliere la propria Banca è un atto di grande responsabilità, oltreché di autotutela’.

Una situazione contingente che sicuramente fa riflettere. ‘Allo stato attuale, il sistema bancario registra un esubero di ben 20 mila posti di lavoro. Il basso margine tra costo di acquisto del denaro per le Banche e costo di vendita ai clienti – tra bassi tassi di prestiti e mutui –, non aiuta il sistema ad “auto-rifocillarsi”. L’unico punto di introito rimangono le commissioni bancarie’, continua.

Fatta una media su un campione di 59 Banche – secondo quanto riferito in un servizio dall’avv. Francesco Trimboli, legale dell’ADUSBEF -, il costo medio annuo di un conto corrente base è di €342,00. Oltretutto, è da ben 3 anni che il documento denominato “Riepilogo dei Costi” è divenuto di obbligatori invio ai clienti: ma quanti di noi abbiamo mai speso qualche minuto del nostro prezioso tempo per dargli anche solo uno sguardo, nell’ottica di “risparmiare” e “garantire” i nostri risparmi? Dai sondaggi risultiamo davvero troppo pochi.

Ma scegliere la propria Banca si può ed è nostro diritto e dovere farlo, perché ‘Le Banche non sono tutte uguali!’, sentenzia Palermo.

Banca Mediolanum, oggi, registra solo lo 0,8% di crediti deteriorati, con un radioso 66% di utili: un target cui sono ben lontani tutti gli altri Istituti di Credito. ‘Perché il segreto di Banca Mediolanum, nonostante i bassi costi per i clienti, è vantare degli ottimi utili. Puntiamo sul cliente, riducendo – se non addirittura “abbattendo” – i costi vivi e insostenibili delle atre Banche. Niente operatori di sportello, niente filiali sparse, ma solo persone competenti al servizio del cliente e un servizio on-line e web a portata di click sempre a disposizione, 24 ore su 24, ovunque vi troviate. Perché la tecnologia è ormai sempre a spasso con noi e Banca Mediolanum non poteva di certo restare indietro, sebbene sia stata un vero precursore nel settore per adeguamento e semplicità dei servizi. Noi tendiamo e miriamo ad una “buona e corretta informazione del cliente”, affinché possa scegliere consapevolmente. Oltretutto, i prodotti che offriamo sono sempre al passo con i tempi, sposando le idee e le richieste del mercato più all’avanguardia. Come il conto corrente a zero spese…’.

Ha fatto seguito un colorito dibattito, con interventi dell’avv. Alessandro Pistorio, del dott. Gioacchino Ferro e del dr. Giuseppe Manuele

Formazione ed informazione: questo è il segreto. Ed in questo connubio inscindibile Banca Mediolanum e Lions Catania Faro Biscari si sono trovati perfettamente d’accordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *