Liberto Cinema in Libera Terra 2020: da Siena il prossimo collegamento per parlare di agricoltura libera dalle mafie

Secondo appuntamento, martedì 15 settembre, dell’ultima parte della 15a edizione di “Libero Cinema in Libera terra” il festival di cinema itinerante promosso da Cinemovel e Libera, che sino al 20 settembre accenderà i suoi riflettori nelle terre confiscate alle mafie di sei regioni italiane (Lombardia, Toscana, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia).

Libero Cinema

Il collegamento sarà dalla Tenuta di Suvignano, a Siena, simbolo dei beni confiscati alle mafie in Toscana e restituiti alla comunità. Si parlerà di agricoltura, della presenza di clan sul territorio toscano e della rappresentazione al cinema e in TV dei fenomeni mafiosi. Interverranno: Gabriele Berni (Sindaco di Suvignano), Marco Boscolo (Giornalista), Lucio Cavazzoni (Good Land), Salvatore Ceccarelli (Rete dei semi rurali), Valentina Fiore (Amministratore Delegato Libera Terra Mediterraneo), Elisabetta Tola (Giornalista), Giovanna Vannetti e Giulio Sica (Libera Siena).

Alle 21.30, proiezione di Ancora un giorno di Raúl de la Fuente e Damian Nenow (Polonia 2018, 85 min.), un piccolo gioiello d’animazione e repertorio basato sull’omonimo libro del grande reporter e scrittore polacco, Ryszard Kapuscinski (European Film Award e Premio Goya come miglior film d’animazione).

Il Film

La liberazione dell’Angola, nel 1975, diventa una pagina di storia appassionante.”Ancora un giorno” è un reportage di guerra, un’immersione nella Storia, ma anche un viaggio nell’anima, tra incancellabili sensi di colpa e risposte esistenziali che soltanto chi ha vissuto così può avere in cambio. È anche un film con una reale ragione di essere, che va oltre la testimonianza. Tutti i personaggi coinvolti hanno una cosa in comune: hanno visto qualcosa che ha cambiato la loro vita. E là dove ci sono delle immagini che hanno questo potere, c’è un film che domanda e merita di venire alla luce. “European Film Award” e “Premio Goya” come miglior film d’animazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *