Legalità, il murales di Peppino Impastato torna a nuova vita

Con l’apposizione delle mani di studenti e cittadini intinte di vernice blu, è stato completato il ripristino del murales dedicato al giornalista Peppino Impastato, ucciso dalla mafia per le sue denunzie contro la delinquenza organizzata.

0

L’opera artistica realizzata nel 2015 dal club service Interact Catania ovest in collaborazione con l’associazione studentesca Atlas, sulla circonvallazione lato Ognina, alcuni giorni addietro era stata vandalizzata.

Oltre ai soci e ai rappresentanti delle stesse organizzazioni promotrici, alla fase conclusiva del recupero dell’opera voluto dal sindaco Salvo Pogliese in segno di sostegno alla lotta alla mafia, hanno partecipato anche l’assessore Barbara Mirabella e il capo di gabinetto Giuseppe Ferraro.

Martedì scorso, operatori del Comune, avevano provveduto a rimuovere le scritte imbrattanti sul murale proprio sulle mani simbolicamente stampate sul muro e ora finalmente ristabilite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *