Lea Bonaccorsi, l’insegnante di Catania che ha fatto realizzare il “MURALES DELLE FAVOLE”

Da anni i suoi progetti sociali impegnano sé stessa e gli alunni del liceo artistico EMILIO GRECO di CATANIA.

Foto Lea x articolo

Lei, professoressa Bonaccorsi dal 1997 fino ad oggi, ha promosso diverse attività sociali, pedagogiche e artistiche, coinvolgendo anche i suoi alunni. Quali le più interessanti?

“Per ricordarne qualcuna, in occasione delle Giornate Mondiali contro il Femminicidio e per l’8 Marzo, Festa della Donna, ho promosso e coordinato manifestazioni, convegni, installazioni artistiche , performance e decorazione di “Panchine Rosse” per ricordare le Donne vittime di violenza di genere. Questa tematica, che mi sta molto a cuore, mi ha vista protagonista di eventi e mostre sul tema in qualità di presidente dell’associazione Donatori di sangue Fratres di S.Agata Li Battiati. Inoltre mi sono occupata di organizzare e coordinare manifestazioni ed eventi nel territorio della città metropolitana di Catania, dove i miei studenti sono stati protagonisti e vincitori di Premi e riconoscimenti. Queste soddisfazioni professionali e personali sono state gratificanti, forse più del “mettersi in mostra” con opere pittoriche personali. Ma, il progetto più importante e più impegnativo per me e i ragazzi che lo hanno realizzato, durato 2 anni, è stato il “Murales delle Favole”, realizzato nell’area dell’Azienda Ospedaliera Policlinico di Catania e precisamente all’esterno della “Casa accoglienza Ibiscus,” che ospita i piccoli pazienti del reparto di Oncoematologia Pediatrica e i loro genitori. Il muro di contenimento di un parcheggio dell’Ospedale si staglia per 60 mt di lunghezza x 3,5 di altezza proprio davanti alla Casa Ibiscus, su questa superficie gli studenti della mia classe 4F, nell’ambito del progetto di Alternanza Scuola-Lavoro “Vivere a Colori”, hanno ideato e dipinto un grande murales ispirato a fiabe e personaggi dei fumetti cari ai bimbi. Il Murales è stato completato ed inaugurato il 30 Maggio 2018”

Lei insegna nel Liceo Artistico di Catania. Il suo excursux artistico come pittrice è molto interessante e notevole. Potrebbe per sommi capi raccontarcelo?

“Il mio amore per l’arte e per l’insegnamento mi ha dato l’imput a fare sempre meglio ed  a programmare anche dei progetti  artistici / pedagogici  che hanno coinvolto favorevolmente tanti miei alunni. Dopo la laurea proseguo gli studi all’Accademia di Belle Arti di Catania, frequento il Corso di Pittura e mi laureo nel 1981. Inizio la mia attività artistica partecipando ad alcune Mostre Collettive negli anni successivi.

Nel febbraio 2004 espongo alla Galleria “Arte Club”, a Catania, una mostra personale. Nello stesso anno espongo all’interno dello spazio dell’Associazione Culturale “Mediart”, Centro Commerciale Sheraton, Catania.

Nel Maggio del 2008  sono presente  alla Mostra Collettiva “Donne in Pittura” al Centro Culturale “PizzArtè”, via Gisira, Catania.

Nel 2008 partecipo alla Collettiva “Progetto DonAzione” Sette Artisti per la Donazione, Villa Cosentino Valverde.

Nel Dicembre 2011  con una mia tela, alla collettiva “Arte Solidale, Villa, Cosentino, Valverde.

Nel 2014,  una Personale di Pittura, in occasione della Manifestazione “ViviDonna” 8 Marzo, presso il Cento “Yuo&Me”, Catania.

Nel 2016  una Mostra personale al Centro “Yuo&Me”, Catania.

Nello stesso anno  una Mostra personale presso “La Casa degli Originali Talenti” S.Agata Li Battiati. Tante soddisfazioni artistiche e tanti progetti  in cantiere”.

Potrebbe  dirci almeno uno di questi progetti?

“Partecipero’, in veste di componente della Giuria, alla prossima Edizione  che si terrà nel 2020 del  “Trofeo Tino Venuti”.

Flower Giallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *