Le interviste di Globus Magazine: Gerardina Trovato

Gerardina Trovato, catanese Doc, voce inconfondibile, testi sempre profondi e penetranti, parla della sua carriera pluri ventennale e della realtà musicale italiana. Ad incontrarla per Globus Magazine la collega Giusy Randazzo.

trovato1

Cari amici di Globus Magazine oggi siamo in compagnia della grande cantautrice siciliana Gerardina Trovato

Ciao Gerardina, benvenuta.
Da diversi anni sei lontana dalle scene, come mai ed il perché di questo silenzio

Grazie dell’intervista, sono lontana dalle scene un po’ per scelta e un po’ per motivi di salute. La scelta è stata quella di crescere e di maturare, i motivi di salute sono quelli dei quali ho parlato pubblicamente, dovuti anche ad una mia lotta personale con il mondo dello spettacolo in genere che assomiglia sempre più ad un tritacarne umano, da pochissimo tempo mi sento in grado di tornare in trincea… e così ho fatto.

 In questi anni chi ti è stato vicino e ti ha aiutato ad andare avanti ?

In questi anni mi sono state vicino pochissime persone, la stragrande maggioranza, quando si è oscurato il successo, si sono allontanate….fa molto piacere stare vicino alle persone famose… ci si sente importanti…. poi, per le persone famose, quelli che non lo sono molte volte non esistono…spero di essermi spiegata bene.

  Benissimo direi… Chi dei tuoi colleghi ti ha sostenuto in questo particolare e difficile periodo della tua vita e che atteggiamento ha avuto al riguardo la tua casa discografica?

Continuerò a ripeterlo all’infinito…le uniche persone del mio ambiente che non solo mi sono vicine tutt’ora, ma che mi si sono avvicinate nei momenti più brutti al dispetto di tutto e di tutti sono stati: Silvia Mezzanotte, Andrea Mingardi e Gigi D’Alessio… persone uniche ed eccezionali… La mia casa discografica?? Professionalmente dal 2002 non esiste più… ciò che è rimasto è solo il rapporto di stima ed amicizia con Caterina, il resto non era possibile.

 Dopo anni di silenzio decidi di raccontarti e condividere questo stato d’animo e questa problematica. Ti aiuta farlo ? Pensi possa farti superare i tuoi problemi più in fretta ?

Non penso assolutamente che parlare dei miei problemi depressivi mi aiuti o quant’altro, ne ho parlato perché mi hanno sempre continuato a chiedere cose senza senso… allora mi sono decisa a parlarne cercando di lanciare anche un allarme per i più giovani… state attenti a non consumarvi o farvi consumare… tanta fatica si fa per salire, quanto presto si fa a scendere…ma tutti dobbiamo ricordarci, prima di tutto, di essere persone.
In questi anni sei comunque riuscita nonostante tutto a cantare e ad esibirti per il tuo pubblico ?

Ho presenziato poco…ora lo farò di più

Pensi che questo difficile periodo della tua vita si rispecchierà nelle tue prossime canzoni? Se si in che modo ?

Certo che si rispecchierà…racconterò le mie emozioni, le mie gioie ed i miei dolori, i miei sogni ed i miei incubi…esprimerò tutto sia con le parole e, finalmente, anche con la musica

Siciliana e catanese Doc proprio come noi di Globus. Quanto è importante e forte il legame che hai con la tua terra ?

La mia terra?? E’ la mia terra, la mia casa, i colori, gli odori, le mie radici…la porto nel cuore e nell’anima. Più giro il mondo più si rafforza il legame con la mia…la nostra Sicilia, sempre più unica…. sempre più casa.

 Sei sempre stata protagonista al Festival di Sanremo, avremo il piacere di rivederti di nuovo sul palco ?

Da Sanremo avevano tolto le scale, simbolo del Festival e da sempre nei nostri cuori…quante volte nell’immaginario e nella fantasia la frase “se scenderò le scale di Sanremo…”, ora l’elegantissimo Carlo Conti le ha riportate, ha rimesso al suo posto ciò che li doveva stare, chissà non rimetta li anche Gerardina Trovato…. sicuramente a lui mi sento di domandarglielo…vedremo se sarò ritenuta all’altezza…

Grazie Gerardina per essere stata con noi e soprattutto per aver condiviso un argomento così delicato. Aspettiamo news sui tuoi progetti e non vediamo l’ora di vederti di nuovo sul palco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *