Il lavoro del portalettere e la mobilità ecosostenibile Poste Italiane rispetta l’ambiente

Il postino una figura storica, da film in bianco e nero

1

A ritroso nella memoria di ognuno di noi sembra ancora vedere le immagini di quei film in cui speranzose sposine attendevano con ansia le appassionanti missive dai propri mariti in guerra. Postini in bicicletta, che smistavano orgogliosamente pacchi regalo e lettere d’amore. Una tracolla, quella del postino, carica di aspettative da parte dei destinatari.

Il postino il trait d’union tra la scrittura e la lettura.

Non bisogna scomodare il mondo dell’arte e Van Gogh con il suo Joseph Roulin, ma le Poste, nel mondo, hanno avuto da sempre un’importanza primaria, adesso più che mai. Attraverso il virtuale, e l’avvento dell’e-commerce, la velocità degli ordini e delle richieste di spedizione hanno rivestito di nuove vesti la figura dei postini e le conseguenti esigenze da parte dei committenti.

3

Oggi Poste Italiane ha orgogliosamente presentato alla città di Catania e alle sue istituzioni una lodevole iniziativa nel rispetto dell’eco sostenibilità. Grazie allo sviluppo di una mobilità sostenibile abbiamo potuto ammirare in Piazza Università, il rinnovato parco degli automezzi, tricicli a tre ruote, stabili ed elettrici.

Il rispetto dell’ambiente è un dovere di tutti, e come diritto la sicurezza sul lavoro lo è altrettanto. Questo è il concetto espresso da Mirco Tonelli, Professional Master di Poste Italiane, intervistato dai microfoni di Globus Magazine: “La sicurezza cammina pari passo sulla rete di recapito, il rinnovato parco degli automezzi aumenta l’efficacia dei servizi, con una volumetria maggiore si potranno portare molti più plichi intensificando l’efficacia del servizio, senza dimenticare Che Poste Italiane è Green in quanto utilizza mezzi elettrici”

L’intervista continua con Carmen una giovane e bella postina dipendente Poste Italiane, che condivide in pieno l’innovazione aziendale: “Il veicolo è agile e confortevole, ma soprattutto è una piccola soddisfazione per noi postini, perché tramite Poste Italiane, abbiamo l’opportunità di sostenere la città di Catania, dato che ci muoviamo su dei tricicli ecologici e quindi non inquinanti, inoltre il bauletto è molto più grande permettendoci più consegne, il mezzo è più leggero e ci consente di muoverci con più facilità anche nelle zone pedonali.”

Una grande iniziativa eco-sostenibile, nel rispetto dell’ambiente tutti giorni, quasi a voler riportare dal passato l’immagine del postino in bicicletta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *