L’asteroide 2014 JO25 sfiora la Terra, ma nessun rischio

Il 19 aprile 2017, un asteroide passerà sopra la Terra, ma non desta preoccupazione.

752be19ee63d15ebb04f8eaab4beda70

Credit Nasa

Il 19 aprile 2017 un asteroide “accarezzerà” la Terra, ma senza procurare dei rischi perché non la colpirà.

Il nome dell’asteroide risulta essere 2014 JO25 ed anche se è stato schedato nell’archivio come “potenzialmente pericoloso”, non danneggerà il nostro pianeta.

Si potrà osservare con i telescopi di tutto il mondo, dopo il tramonto, se il cielo non sarà coperto dalle immense e bianche nuvole.

L’osservazione è annunciata sul canale Scienza e Tecnica in diretta streaming con il “Virtual Telescope”, da dopo le 21.30.

Questo enorme “sasso”, che sfiorerà la Terra, è stato scoperto qualche mese fa e tramite vari studi sono state rivelate le vere dimensioni dell’asteroide: il diametro risulta essere di 1,4 chilometri.

Gli astronomi spiegano che questo passaggio potrebbe essere una buona occasione per studiare ed esaminare ancora più a fondo l’enorme asteroide.

Inoltre il nostro “amico spaziale” non ripasserà sulla Terra fino al 2500.

Altre visite di questi corpi celesti sono previste per il 2027, quando 1999AN10 si avvicinerà al nostro “mondo”, ma non troppo.

Invece, il catalogo dei “Pha” include quasi 1.800 oggetti che sono classificati come “potenzialmente pericolosi”, ma nessuno di essi per il momento causerà una catastrofe sul nostro globo terrestre.

asteroide-terra-640x484

Credit Nasa

Quello che si avvicinerà ancora di più è previsto per il 2029 e prende il nome di asteroide Apophis.

Apophis “volerà” sopra le nostre teste con appena 40mila chilomentri, ma secondo la Nasa non ci colpirà.

Quello, però, più preoccupante è 2007 VK184, con un diametro di 130 metri. Il 2007 VK184, dovrebbe far visita al nostro pianeta nel 2048 e le possibilità che possa precipitare sulla terra, sono una su 3mila.

Insomma, di asteroidi sul nostro pianeta ne passano svariati e di molti non si conosce neanche il nome, ma quando un asteroide, grande e grosso come 2014 JO25,  sfiora la Terra, non possiamo fare altro che sperare di vedere questo spettacolo unico e raro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *