Laboratorio annuale di recitazione e tecniche drammatiche al Centro Teatrale Molo 2

Il laboratorio, diretto da Gioacchino Palumbo, svolgerà gli incontri per due volte a settimana, lunedì e mercoledì, per due ore ciascuno nella nuova sede di via Vittorio Emanuele, 108, Catania

CATANIA - Il Laboratorio di Arti sceniche del Centro Teatrale Molo 2, diretto da Gioacchino Palumbo, regista, docente teatrale e cineasta, opera nel campo della pedagogia teatrale e cinematografica, con corsi annuali di recitazione ed espressività drammatica organizzati ogni anno dal 1981, collaborando anche con Università, Accademie, Teatri, Rassegne, in Italia e in Europa (Valencia, San Pietroburgo, San Sebastian, Siena, Cagliari, Viterbo,
ecc.). Anche quest'anno è stato organizzato un LABORATORIO ANNUALE DI RECITAZIONE E TECNICHE DRAMMATICHE nella nuova sede di via Vittorio Emanuele n.108 ( angolo via Landolina, nei pressi del Palazzo della Cultura) ogni lunedì e mercoledì per due ore ciascuno.

IL PROGRAMMA


Il programma prevede la sperimentazione dei diversi linguaggi espressivi dell'arte dell'attore e comprende:
- esercitazioni di tecniche vocali
-  esercizi di gestualità e movimento scenico
- dizione
- studio del testo drammaturgico
- drammatizzazioni e tecniche di recitazione
- processi di creazione del personaggio
- montaggio complessivo dello spettacolo
- prova luci, prova costumi, prova generale
- rappresentazione dello spettacolo finale in un teatro
Nella fase finale del laboratorio è prevista l'elaborazione collettiva di una messa in scena teatrale. Per quanto riguarda la scelta del testo il direttore del laboratorio opererà la scelta definitiva anche in base alla composizione del gruppo ( numero complessivo, età,
numero di donne e di uomini) e ai suoi interessi. Nelle prime settimane del laboratorio ognuno dei partecipanti potrà comunque, se lo vorrà,  proporre testi teatrali da mettere in scena, portando le copie di alcune scene significative del testo proposto.
Per quanto riguarda le tecniche vocali, gestuali e di movimento espressivo si farà riferimento al metodo di allenamento dell'’attore di Grotowski (con cui Gioacchino
Palumbo ha collaborato, frequentando i progetti parateatrali, dal 1975 al 1980).
Per lo studio e la creazione del personaggio si utilizzeranno tecniche recitative ispirate al metodo di
Stanislavskij.
Hanno svolto attività pedagogiche e di ricerca al Molo 2 importanti maestri internazionali, tra gli altri: Ludvig Flaszen ( co-direttore del Teatro Laboratorio di Grotowski),
Rena Mirecka, ( attrice protagonista del Teatro Laboratorio di Grotowski),  Yoshi Oida ( del Centro Internazionale Ricerche Teatrali di Parigi diretto da Peter Brook), I Fratelli Colombaioni ( I Clown di Fellini).
Tra gli allievi del Molo 2: Donatella Finocchiaro (una delle più apprezzate attrici italiane, protagonista in film e spettacoli di Torre, Battiato, Bellocchio,
Crialese, ecc.), Giovanni Calcagno ( protagonista in film e spettacoli di Bellocchio, Martone, Scimeca, Pirrotta, ecc.), Tea Falco (protagonista dell' ultimo film
di Bertolucci) e tanti altri attori e attrici professionisti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *