La storia incanta con i “Libri al centro”

È ancora folla con Carandini e Marone  a Cinecittàdue per il festival diretto da Ippolito. Oggi Damilano e Lillo, giovedì 16 Gratteri, Giorgione e Terranova; venerdì 17 De Cataldo e Almerighi; sabato 18 Pruzzo con Marcellini, Boncinelli, Latella e Gazzola; domenica 19 Nisini, Koch, Presta e Marzano con Casadio. 

La folla continua. E la storia incanta con i “Libri al centro”. Tanta gente affascinata per l’archeologo Andrea Carandini che apre la seconda giornata del festival letterario diretto da Roberto Ippolito a Cinecittàdue (viale Palmiro Togliatti 2, Roma – metro A fermata Subaugusta e Cinecittà). Pertanto tutto è possibile con questo evento: nel centro commerciale si assiste a una vera e propria lezione sull’antichità grazie al volume di Carandini “La Roma di Augusto in 100 monumenti” (Utet), ma è ugualmente molto seguita la storia dell’anziano protagonista del romanzo d’esordio di Lorenzo Marone, “La tentazione di essere felici” (Longanesi). Segno, questo, che la gente sceglie di stare con i libri grazie a “Libri al centro”, che così fanno centro.

Si passa dall’ostentazione del potere nelle domus e dalla trasformazione del foro romano e dei templi dell’impero augusteo all’aspirazione senza tempo e senza età di essere felici. E lo sa bene lo stesso Marone, che rivela di avere trovato il coraggio di abbandonare una ben avviata carriera da avvocato per dedicarsi alla sua vera passione, la scrittura.

L’evento, promosso da Cinecittàdue con la collaborazione delle librerie Arion e di Espressamente Illy, sta registrando un successo di pubblico inarrestabile. Tutti gli appuntamenti si rivelano davvero coinvolgenti oltre che caratterizzati dal rapido esaurirsi prima dell’inizio dei pur numerosi posti a sedere disponibili, sin dalla giornata di apertura con Riccardo Iacona e Dario Vergassola. Oggi sono attesi Marco Damilano e Marco Lillo; giovedì 16 Nicola Gratteri, Giorgione e Terranova; venerdì 17 Giancarlo De Cataldo e Mario Almerighi; sabato 18 Roberto Pruzzo con Susanna Marcellini, Edoardo Boncinelli, Maria Latella e Alessia Gazzola; domenica 19 aprile Giorgio Nisini, Roberto Koch, Marco Presta e Michela Marzano con Giovanna Casadio.

Per tutta la settimana, fino al 19 aprile, inoltre è aperta al pubblico la mostra fotografica “I tanti Pasolini”, realizzata dall’Archivio Riccardi e curata da Giovanni Currado e Maurizio Riccardi, concepita appositamente per “Libri al centro” a 40 anni della morte.

Tutti le iniziative si svolgono sulla terrazza “Espressamente Illy”, al terzo livello, perfettamente integrata con tutti i negozi dei livelli inferiori e affacciata sulla “piazza” del centro commerciale.

“Libri al centro” è interamente finanziato dai negozianti del centro commerciale ma è fortissimo il legame con le istituzioni: gode infatti del patrocinio di Roma Capitale e delle Biblioteche di Roma. Inoltre l’evento è oggetto di studio da parte degli allievi del Master in Editoria, Giornalismo e Management Culturale della Sapienza accompagnati dalla coordinatrice didattica Maria Francesca Gagliardi.

Roberto Ippolito, direttore editoriale di “Libri al centro”, ha conosciuto un nuovo successo con Abusivi, pubblicato da Chiarelettere, dopo i bestseller Ignoranti (Chiarelettere), Evasori e Il Bel Paese maltrattato, entrambi editi da Bompiani. Giornalista, è organizzatore culturale. Fra gli eventi ideati e diretti “Nel baule” al Maxi, a Roma. Ha curato a lungo l’economia per il quotidiano “La Stampa”. È stato direttore della comunicazione della Confindustria e delle relazioni esterne della Luiss, dove ha anche insegnato alla Scuola superiore di giornalismo.

               

PROGRAMMA “LIBRI AL CENTRO”   Cinecittàdue 13/19 aprile 2015

CALENDARIO 

MERCOLEDÌ 15 APRILE a “Libri al centro” (Cinecittàdue, viale Palmiro Togliatti 2, Roma – fermata metro A Subaugusta e Cinecittà), alle 18.00 appuntamento con Marco Damilano che con il suo ultimo libro, La repubblica del selfie (Rizzoli), fa una carrellata di quasi settant’anni di vita della Repubblica. Alle 19.15 Marco Lillo nel suo I re di Roma (Chiarelettere) traccia la mappa inquietante e dettagliata di un’organizzazione malavitosa senza precedenti, quella di “Mafia Capitale”. “Libri al centro”, giunto alla seconda edizione e diretto da Roberto Ippolito, è il primo festival letterario all’interno di un centro commerciale. Tutti gli incontri sono a ingresso libero. 

GIOVEDÌ 16 APRILE a “Libri al centro” (Cinecittàdue, viale Palmiro Togliatti 2, Roma – fermata metro A Subaugusta e Cinecittà), alle 17.15 Nicola Gratteri presenta in anteprima nazionale Oro bianco (Mondadori), il libro scritto con Antonio Nicaso e dedicato al drammatico traffico della cocaina, frutto di sopralluoghi in America e in Europa. Alle 18.15 si cambia registro con Orto e cucina (Gambero Rosso) di Giorgione, amatissimo chef del Gambero Rosso Channel e alle 19.15 si chiude con un tuffo negli anni ’70 con Gli anni al contrario (Einaudi) di Nadia Terranova. “Libri al centro”, giunto alla seconda edizione e diretto da Roberto Ippolito, è il primo festival letterario all’interno di un centro commerciale. Tutti gli incontri sono a ingresso libero. 

VENERDÌ 17 APRILE a “Libri al centro” (Cinecittàdue, viale Palmiro Togliatti 2, Roma – fermata metro A Subaugusta e Cinecittà), appuntamento alle 18.00 con Giancarlo de Cataldo che in Suburra (Einaudi), scritto prima dell’inchiesta giudiziaria “Mafia Capitale”, anticipa con la fantasia vicende e scenari veri. Alle 19.15 è il momento di Mario Almerighi per la presentazione di La borsa di Calvi (Chiarelettere), dedicato a uno dei più grandi scandali impuniti della storia italiana. “Libri al centro”, giunto alla seconda edizione e diretto da Roberto Ippolito, è il primo festival letterario all’interno di un centro commerciale. Tutti gli incontri sono a ingresso libero.

SABATO 18 aprile a “Libri al centro” (Cinecittàdue, viale Palmiro Togliatti 2, Roma – fermata metro A Subaugusta e Cinecittà), primo appuntamento alle 16.15 con un pezzo della storia del calcio italiano: Roberto Pruzzo si racconta con Susanna Marcellini per la presentazione di Bomber. La storia di un numero nove (quasi) normale (Ultra). A seguire alle 17.15 Edoardo Boncinelli con Una sola vita non basta (Bur) ricostruisce il suo percorso di uomo e scienziato, mentre alle 18.15 Maria Latella in Il potere delle donne (Feltrinelli), svela i segreti di donne che ce l’hanno fatta. La serata si chiude alle 19.15 con Alessia Gazzola e il suo ultimo libro, Una lunga estate crudele (Longanesi), con le simpatiche disavventure amorose e le prodezze investigative del suo personaggio Alice Allevi. “Libri al centro”, giunto alla seconda edizione e diretto da Roberto Ippolito, è il primo festival letterario all’interno di un centro commerciale. Tutti gli incontri sono a ingresso libero.  

DOMENICA 19 aprile, a “Libri al centro” (Cinecittàdue, viale Palmiro Togliatti 2, Roma – fermata metro A Subaugusta/Cinecittà), alle 16.15 Giorgio Nisini presenta La lottatrice di Sumo (Fazi), una fiaba d’amore che dura anche nell’aldilà. Alle 17.15 Roberto Koch propone le immagini dei grandi maestri mondiali della fotografia con Foto:Box (Contrasto). Si prosegue alle 18.15 con Marco Presta che racconta L’allegria degli angoli (Einaudi), una storia di un anti-eroe dei nostri tempi e si chiude alle 19.15 a cavallo tra politica e filosofia con Michela Marzano e Giovanna Casadio che presentano Non seguire il mondo come va (Utet). “Libri al centro”, giunto alla seconda edizione e diretto da Roberto Ippolito, è il primo festival letterario all’interno di un centro commerciale. Tutti gli incontri sono a ingresso libero. 

www.librialcentro.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *