La Seleco Nuoto Catania sconfigge a SS Lazio Nuotoper 14-10

Ritorno alla vittoria in una sfida determinante per la classifica

NC

Chiusa la parentesi contro le prime della classe, la Seleco Nuoto Catania torna alla vittoria in una sfida determinante per la classifica. Mancano ancora cinque giornate per chiudere il campionato ed evitare i play-out, ma i tre punti interni contro la SS Lazio Nuoto consentono agli etnei di scavalcare gli stessi capitolini e di mantenere tre lunghezze di vantaggio su una Posillipo in difficoltà nel successo interno su Torino. Sorpresa da Leporale in apertura e dal conseguente rigore trasformato da Cannella, i padroni di casa hanno lentamente preso in mano la partita, equilibrata nel punteggio basso del primo quarto. Dopo il rigore del pareggio di Kacar, è toccato a Privitera segnare il primo goal su azione. Dal secondo quarto un poi la partita è velocemente salita di tono con Divkovic a firmare il 3-1 e Lucas e Torrisi per il primo allungo Nuoto Catania dopo il goal di Giorgi. Nel terzo tempo un parziale di 3-1 lancia Kacar e compagni sul massimo vantaggio sul punteggio di 9-4, ma i laziali trovano le energie per reagire e trovare un contro parziale a cavallo dell’ultimo quarto con Di Rocco a firmare il -1. Guidati ancora una volta dal proprio capitano, vero uomo squadra e goleador infallibile negli ultimi mesi, la Nuoto riprende il controllo del gioco, chiudendo con più decisione in difesa e trovando le ultime reti decisive: “Una vittoria importante – spiega il tecnico Giuseppe Dato – abbiamo mantenuto il controllo anche in momenti difficili, merito di un avversario tosto che ci ha permesso di mettere in mostra una maturità importante come dimostra il break decisivo dell’ultimo quarto grazie al quale abbiamo vinto in tranquillità. Sono soddisfatto perché oggi c’è una squadra e c’è soprattutto un gruppo che fa cose per bene, si nota soprattutto con una squadra che fino ad ieri era considerata la sorpresa del campionato. Guardiamo al futuro con serenità ma abbiamo un obiettivo, dobbiamo rimanere umili ma se raggiungiamo il prima possibile la salvezza, possiamo pensare ad un piazzamento importante, stabilendo un record storico per la Nuoto Catania”. Trascinatore della Nuoto Catania il capitano Kacar che continua a mantenere un profilo basso per continuare a pensare partita dopo partita: “Abbiamo preso troppi goal facili, dobbiamo migliorare questi aspetti in difesa anche se può starci in una partita del genere, era importante vincere. Adesso non dobbiamo abbassare la tensione e proseguire per la nostra strada”.

SELECO NUOTO CATANIA-SS LAZIO NUOTO 14-10

SELECO NUOTO CATANIA: Jurisic, Lucas 2, Catania, La Rosa 1, Sparacino, Russo, Torrisi 1, Danilovic, Kacar 4 (1 rig.), Privitera 3, Divkovic 2, Kovacic 1, Graziano. All. Dato

SS LAZIO NUOTO: Correggia, Tulli, Spione 2, Gianni 1, Di Rocco 1, Giorgi 1, Cannella 1 (1 rig.), Leporale 2, Vitale 1, Maddaluno 1 (1 rig.), Sebastiani, Mariani. All. Sebastianutti

Arbitri: Bianco e Colombo

Parziali 2-1, 4-2, 3-4, 5-3

Usciti per limite di falli Giorgi (L) nel terzo tempo e La Rosa (C) e Sparacino (C) nel quarto tempo.

Superiorità numeriche: Seleco Nuoto CT 5/8 + 1 rig., SS Lazio Nuoto 2/12 + due rig.

SS Lazio Nuoto iscrive a referto 12 atleti.

Spettatori 200 circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *