“La scuola nella rete civica della salute” il contributo degli studenti al sistema della sanità

 

Presentazione del progetto sperimentale che prevede laboratori didattici e creativi Giovedì 27 febbraio, ore 16.00, Istituto Comprensivo “Parini” – Catania 

 

 

CATANIA – Dalla sinergia tra il Comitato Consultivo del “Policlinico-Vittorio Emanuele” di Catania e l’Ambito Territoriale provinciale dell’Ufficio scolastico per la Sicilia (Usr), è nato il progetto sperimentale “La Scuola nella Rete Civica della Salute”, che verrà presentato giovedì 27 febbraio, alle 16.00, nella sede dell’Istituto Comprensivo “Parini” di Catania (via Quasimodo 3).

Dirigenti scolastici, docenti e studenti, referenti dell’Educazione alla Salute a livello provinciale, nonché cittadini interessanti, sono chiamati a conoscere gli obiettivi e il funzionamento della Rete Civica della Salute in Sicilia, che il ministero della Salute e l’assessorato regionale al ramo, con l’assistenza tecnica di Formez PA, intendono promuovere per migliorare la comunicazione istituzionale sanitaria nell’isola attraverso il coinvolgimento e la partecipazione attiva della comunità.

All’incontro interverranno Raffaele Zanoli, già vice direttore dell’Usr Sicilia e dirigente dell’Ambito Territoriale di Catania; il Commissario straordinario dell’Asp etnea Gaetano Sirna; il presidente della Conferenza dei Comitati Consultivi delle Aziende Sanitarie siciliane Pieremilio Vasta; la delegata del Comitato Consultivo “Policlinico-Vittorio Emanuele” Maria Genchi. Seguirà un dibattito moderato dalla dirigente scolastica dell’Istituto “Fermi-Guttuso” di Giarre Tiziana D’Anna.

Il corretto utilizzo dei servizi sanitari da parte dell’utenza, l’apporto delle idee provenienti dal mondo giovanile e scolastico, il contributo della collettività a un sistema socio-sanitario integrato, sono alcune delle principali tematiche che verranno trattate nel corso dell’iniziativa. Si tratta della base teorica da cui prende vita il Progetto, che si svilupperà in un percorso di laboratori, consultazioni e attività didattiche rivolti agli studenti, e attraverso un concorso per la realizzazione di uno spot pubblicitario sulla Rete Civica della Salute che sarà diffuso a livello regionale.

L’iniziativa è anche l’occasione per far conoscere alle giovani generazioni l’impegno dei Comitati Consultivi che fanno capo a ogni Azienda Sanitaria della Regione Siciliana, e che sono composti da organizzazioni di volontariato e di tutela degli utenti, e da rappresentanti del Servizio Sanitario Regionale.

«I giovani avranno così esperienza diretta della cultura della partecipazione civica, diventando catalizzatori dello sviluppo di comunità – afferma il presidente Vasta – i Comitati Consultivi, a fronte dei gravi disagi sociali ed economici che oggi minacciano il diritto alla tutela della salute, favoriscono scelte di priorità da perseguire in base al bisogni più diffusi e significativi dei cittadini, contattando l’utenza e richiamando maggiore attenzione sui fattori di umanizzazione, all’interno dei processi organizzativi del servizio sanitario».


© Riproduzione riservata
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *