LA PATATA BOLLENTE # 2 e NO ORDINARY SUNDAY: AL “MA” SI ACCENDE IL WEEK-END

Si accende il week-end al "MA": straordinarie serate sabato 15 con "La patata Bollente # 2" e domenica 16 con "No ordinary Sunday"

Meraviglioso doppio appuntamento questo fine settimana al "MA" di Catania. 

 LA PATATA BOLLENTE # 2Torna la serata goliardica del sabato con il live del Quartetto StradeVarie e i dj set di Franco Seminara, Fabio Cocuzza, vj Rielax

Sabato 15 febbraio, dalle 22, ritorna La Patata Bollente, la serata dallo spirito goliardico organizzata da Graffiti. Sul palcoscenico del teatro si esibiranno il Quartetto StradeVarie e poi tutti in pista a ballare a suon di musica Anni 70/80 con i dj’s Francesco Franco Seminara e Fabio Cocuzza e i video dei capolavori della commedia all'italiana del vj Rielax.

Musiche di Piazzolla, Morricone, Beatles, Gardel, Joplin: il quartetto StradeVarie, formato da quattro artisti molto attivi nel panorama classico, affrontando un repertorio che spazia dal barocco al moderno, analizzando con particolare interesse quelle tipologie sonore che affondano le proprie radici nella tradizione popolare, come il tango, il rag-time, la colonna sonora, la musica pop e rock, tutto riarrangiato per la più classica delle formazioni di musica da camera. Da questa “sfida” e da una solida, fraterna amicizia nasce questo gruppo, composto da strumentisti che già singolarmente vantano una intensa attività concertistica sia da solisti che in formazioni da camera, nonché svariati concorsi vinti sia in campo nazionale che internazionale.

 NO ORDINARY SUNDAY – FUORI DAL MA

Domenica fuori dall’ordinario con il live dei Wbeat, e i dj set di Antonio Oliva e Santi Cantarella. Spazio d’arte con il fotografo
Marco Ognissanti e il pittore Francesco “Ke” Arena

Domenica 16 febbraio, dalle h. 20 alle h. 1. E’ il miglior modo per chiudere il weekend. Domenica 16 febbraio, dalle 20 all’1, al Ma Musica Arte, il club di via Vela 6 a Catania, lo spazio creativo Fuori dal Ma ribadisce l’appuntamento No Ordinary Sunday, l’aperitivo accompagnato da ristorazione di alta qualità, le migliori selezioni musicali e reso interessante da esposizioni d'arte, sempre diverse ogni domenica, in quel che è un vero e proprio "Creative Lab" negli spazi “fuori dal Ma”. Questa settimana sul palco il pop rock dei Wbeat. A seguire il consueto dj set in Birreria con Antonio Oliva e Santi Cantarella. Lo spazio d’arte proposto dal Creative lab di Francesco Russo ospita il fotografo Marco Ognissanti e il pittore Francesco “Ke” Arena. No Ordinary Sunday è realizzato dal Ma in collaborazione con Caffè del Porto ex Magazzini e We Love Sound.


Wbeat. La formazione: Walter voce, chitarra, piano, foot-drum, loops; Alex basso, voce; Cris batteria;  Dedo chitarre; Giò Kromagine grafica. Rock, pop, country, acoustica sono i generi dei Wbeat, band gelese che propone sia cover che inediti. Gli inediti vanno dal rock innovativo alle pop ballads. Le cover spaziano tra Inghilterra e Stati Uniti percorrendo il rock di grandi artisti come Beatles, U2, Police, Queen, Coldplay, Black Keys, Kasabian, Sting, Bob Dylan, Lou Reed! Non manca una accurata ed attenta parentesi di successi italiani riarrangiati in chiave rock/acustica, tra i quali Nada, Battisti, Dalla, Afterhours.

Marco Ognissanti. Fotografo professionista nazionale con sede a Catania e Milano. Non solo fotografo, ma anche appassionato artista siciliano amante della pittura surrealista e dell'arte in tutte le sue forme. Dirige dal 2002 la galleria d'arte e studio fotografico "Marcognissanti Creazioni D’Arte" a Catania e Lissone (Mi). Nel 2010 avvia la “Marcognissanti Photo Agency” frutto di 20 anni di esperienza nel campo della moda e pubblicità, collaborando in maniera attiva con i migliori stilisti siciliani, e agenzie di comunicazione.

Francesco “Ke” Arena. Si sporca le mani creando opere astratte e figurative, privilegiando i soggetti femminili. Cresciuto a pane e Supereroi ne invita a Catania diversi come Capitan America che “confonde” gli Archi della Marina con il Ponte di Brooklyn. Escalation artistica in netta discesa grazie al suo background culturale che gli permette di speziare su più fronti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *